PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Corriamo un Po insieme”, Piacenza e Cremona alleate nel nome dello sport

Stamattina, presso la Scuola Internazionale di Liuteria di Cremona si è tenuta, la presentazione ufficiale della diciassettesima edizione della HMC – Mezza Maratona Città di Cremona in programma domenica 21 ottobre.

Il professor Daniele Pitturelli, rettore dell’istituto ha salutato gli ospiti e ha ricordato che quest’anno ricorre l’ottantesimo anniversario della fondazione.

La studentessa del 5° anno, violinista Sara Zeneli, si è esibita con il violino suonando il Capriccio nr. 24 di Niccolò Paganini.

Dopo il saluto del Presidente della gara cremonese Michel Solzi affiancato dal direttore tecnico e Presidente Fidal provianciale Mario Pedroni, ha preso la parola il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti.

Il primo cittadino ha sottolineato l’importanza del progetto di promozione che lega Cremona a Piacenza attraverso il “Grande Fiume”.

Alessandro Confalonieri, insieme a Pietro Perotti, responsabili della Placentia Half Marathon, hanno ringraziato il sindaco Galimberti per aver sottolineato l’importanza dell’iniziativa “PCR, Corriamo un PO insieme”, annunciando che prima di Natale si terrà la premiazione ufficiale del progetto, dove insieme alle autorità delle due città verranno premiati anche con prodotti del territorio atleti e società partecipanti.

Interventi anche di Tiziano Zini, delegato provinciale del CONI, che ha portato i saluti del cremonese Oreste Perri, presidente regionale, del dottor Camillo Rossi dirigente dell’ospedale che ha detto “Cremona è una città del dono, una città sensibile verso i meno fortunati”.

Alessandro Corbari, responsabile della Compagnia delle Griglie ha descritto #ThisAbility, associazione per persone diversamente abili, ringraziando HMC per il contributo che verrà erogato e per la presenza del logo sulla maglia ufficiale.

Trai top runners favoriti al via, il keniota Paul Kariuki Mwangi, Charles Karanja Kamau, Roncer Kipkor Konga, Josh Kipruto Koech e Sammy Kipngetich, tutti kenyani poi i marocchini Hicham Bellami e Soffiane Bouichou, e il sudanese John Hakizima.

Tra le donne, la favorita è Viola Jelegat (Kenya), recordwoman della Placentia Half Marathon (1.09) poi Caroline Cherono (Kenya), Lenah Jerotich (Kenya), Ivyne Jeruto Lagat e l’italiana Claudia Gelsomino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.