PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al via i corsi Auser, studenti fino a 87 anni: “Antidoto a isolamento e televisione”

E’ partito con una overture dei corsi e interventi sulle motivazioni di fondo che hanno portato un’associazione come Auser, che nella nostra provincia conta oltre 2mila iscritti, a dare vita all’Università dell’età libera Giuseppe Malverni, che nel pomeriggio di mercoledì 3 ottobre ha aperto ufficialmente i corsi per il nuovo anno.

Tra novità (corso di giardinaggio, biografia politica, storia della chiesa, smartphone) e piacevoli conferme (i corsi di lingua, letteratura, cinema e teatro) l’anno accademico dell’università si è aperto con i saluti dell’assessore ai servizi sociali del Comune di Piacenza, Federica Sgorbati, del presidente provinciale Auser Sergio Veneziani, di quello regionale Fausto Viviani e del direttore dell’Uniauser Piacenza, Marco Marchetta.

“C’è un’ottima collaborazione tra Auser e Comune di Piacenza – ha premesso l’assessore Sgorbati – qui si sta insieme a partire dalla conoscenza, e questo modo di stare insieme è un prezioso antidoto per l’isolamento, per una terza età composta da troppa televisione. Vi auguro – ha concluso  di trascorrere ore in compagnia e di uscire da questi corsi più ricchi di quando ci siete entrati”.

Le ha fatto eco Sergio Veneziani: “Qui offriamo alle persone la possibilità di frequentare corsi qualificati e far nascere, così, attività collaterali. Perché molti anni fa Auser costruì il primo percorso di educazione permanente soprattutto per le molte persone che in giovane età non hanno potuto studiare. Oggi a queste persone, e non solo, offriamo cultura. E la cultura chiama cultura. Così nasce la promozione sociale, la collettività”.

Nel parlare agli studenti Auser che hanno un’età dai 20 agli 87 anni, il direttore Marchetta ha sottolineato l’approccio “umano” dei corsi. “Il rapporto umano conta molto nel piano di offerta formativo: dalla curiosità e dalle nuove conoscenze nascono relazioni umane in un contesto scolastico mai provato prima da studenti e, spesso, dagli insegnanti. E’ un tempo davvero libero quello che si passa all’Uniauser, la libertà di poter imparare insieme”. (nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.