PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Assicurazioni vita e sanitarie: cosa sono e a chi conviene stipularle?

Più informazioni su

Le assicurazioni sulla vita e sanitarie sono uno strumento utilissimo, per garantire maggiore sicurezza economica a se’ e ai propri cari, nel caso del verificarsi di eventi negativi, quali la morte o una sopravvenuta inabilità.

In questo articolo cercheremo di capire meglio in cosa consiste questo utilissimo strumento e quali vantaggi se ne possono trarre, considerando il fatto che alcuni soggetti sono più a rischio di altri e quindi avranno maggiore convenienza alla stipula di questa tipologia di polizze.

Assicurazioni vita e sanitarie: cosa sono? – Quando si nominano le assicurazioni sulla vita o le polizze salute, in realtà si sta facendo riferimento a polizze assicurative, esattamente come quella obbligatoria per la Responsabilità Civile auto. Anche qui abbiamo, ma su base volontaria, il pagamento di un premio che potrà essere, a seconda delle varie tipologie di polizze e di compagnie assicurative, mensile, semestrale o annuale.

Per quanto riguarda le polizze vita, per riscuotere, nel caso del verificarsi dell’evento assicurato, il capitale investito più un rendimento che verrà concordato nel momento stesso della sottoscrizione della polizza. Le polizze salute, invece, permettono di coprire tutte le spese necessarie a dover affrontare determinati eventi legati (malattie, infortuni, ecc.).

Le tipologie – La tipologia più diffusa di assicurazione è quella in caso di morte, il soggetto assicurato verserà i relativi premi in vita e nell’ipotesi malaugurata in cui ne sopraggiunga il decesso, i familiari riscuoteranno il capitale investito o la rendita nel frattempo maturata, a seconda di come era stato pattuito.

Esiste anche un’altra tipologia di assicurazione definita vita che rappresenta una sorta di integrazione pensionistica. Infatti, con il pagamento dei premi in questo caso non si fa altro che accumulare un capitale che a una scadenza prestabilita – in genere coincidente con l’età e i requisiti necessari per accedere alla pensione – potrà essere riscossa e utilizzata.

C’è l’assicurazione mutuo casa, che garantisce il saldo del debito relativo al mutuo in caso di premorienza del soggetto titolare della polizza. Ma opera anche in caso di perdita involontaria del lavoro o in caso di inabilità sopraggiunta. Sicuramente lo strumento più completo in questo campo è quello delle polizze vita miste, che possono combinare in maniera diversificata i vari elementi sopra esposti. Per maggiori informazioni sulle polizze vita clicca qui.

Assicurazioni vita e sanitaria: a chi convengono? – Tendenzialmente, chiunque potrebbe stipulare queste tipologie di polizze, ma è ovvio che trattandosi di situazioni aleatorie potrebbe capitare che l’evento assicurato non si verifichi mai e che quindi i soldi versati in forma di premio siano in concreto stati versati inutilmente.

Questo discorso ovviamente non vale per le assicurazioni che svolgono funzione di integrazione pensionistica in quanto in quel caso i soldi verranno riscossi comunque. Nelle altre ipotesi, al di fuori di questa, stipulare questa tipologia di polizze conviene sicuramente per lo più a persone che corrono determinati rischi, perché per esempio svolgono attività lavorative pericolose, che favoriscono l’insorgere di malattie invalidanti o che possono comportare più frequentemente, rispetto ad altre situazioni, un rischio di morte.

Quali sono i costi? – Il costo del premio periodico varia sulla base di fattori diversificati. Dipende dalla compagnia assicuratrice, dal rischio connesso all’evento assicurato, ma si valutano anche altri elementi relativi alla vita privata dell’assicurato quali la sua professione, le abitudini di vita, le malattie.

Dal punto di vista fiscale dobbiamo però sottolineare che sono previste delle agevolazioni, che spingono verso la stipulazione di queste polizze. Agevolazioni che si esprimono sotto forma di detrazioni nella dichiarazione dei redditi e che quindi vanno a ridurre l’imposta da pagare e, di fatto, rappresentano un forte risparmio per il consumatore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.