PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Assigeco si arrende al fotofinish con Mantova (85-84)

Più informazioni su

Un’Assigeco Piacenza eroica cede solo all’ultimo possesso per 85-84 contro la Pompea Mantova dopo aver recuperato uno svantaggio arrivato anche a 20 punti ad inizio quarto quarto.

Gli uomini di coach Ceccarelli pagano un terzo periodo da 31-17 per gli Stings, ma nonostante i due punti sfumati resta negli occhi la rabbiosa rimonta quasi portata a termine negli ultimi 10 minuti.

LA CRONACA – I biancorossoblu riprendono da dove avevano cominciato Domenica con Imola e firmano un parziale fulmineo di 8-0 chiuso solo dal libero di Vencato. La reazione degli Stings non si fa però attendere e con 6 punti di Morse e tre triple firmate Maspero e Cucci trovano il primo vantaggio sul 15-16.

Un Ogide da 8 punti tiene a contatto gli ospiti che chiudono il primo quarto con un punto da recuperare sul 20-19. Ad inizio secondo quarto l’Assigeco rimette il turbo e guidata da Turini e Formenti firma un break di 10-0 per il 20-29. La Pompea ci prova con Warren e Ghersetti ma Ihedioha li tiene a debita distanza sul 25-33.

L’ex Napoli però si è scaldato e con 8 punti consecutivi riporta Mantova fino al -1 sul 33-34 e sull’onda positiva della rimonta chiude con uno stepback il primo tempo sul 39-38 in favore dei padroni di casa.

L’Assigeco trova il pareggio con un appoggio di Vangelov sul 43 pari dopo i primi 3 punti di Murry rientrato dopo i due falli del primo tempo. I lombardi trovano qui scappano trovando prima il massimo vantaggio sul +7 (51-44) complici anche le mani fredde degli uomini di coach Ceccarelli e poi sigillano la partita sul +18 di fine terzo periodo con una preghiera da metà campo di Lorenzo Maspero.

Sembra finita ma all’inizio dell’ultimo quarto la zone press dell’Assigeco regala un pazzesco controparziale di 24-4 che porta gli ospiti ad un insperato pareggio a quota 74. Cucci e Morse regalano il + 5 agli Stings ma i biancorossoblu non mollano un colpo e con un paio di liberi di Formenti tornano a -2 a 30.5 secondi dalla sirena finale (83-81).

Dopo il timeout Murry trova l’incredibile tripla del +1 con 16 secondi ancora da giocare ma la freddezza di Cucci ai liberi consegna la vittoria finale alla Pompea Mantova dopo un finale thrilling.

MOMENTO CHIAVE – Il terzo quarto in cui la Pompea ha approfittato del blackout ospite che ha concesso ben 31 punti ai padroni di casa guidati da un Warren da 9 punti

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Ben 4 i piacentini in doppia cifra con Sabatini leader da 17 punti. A quota 14 Murry e Formenti mentre a quota 10 troviamo un battagliero Ihedioha.

CURIOSITA’ STATISTICHE – L’Assigeco paga un sanguinoso 18/27 ai liberi a fronte del 12/14 della Pompea. Piacenza va sotto anche per riguarda i rimbalzi (36-29) e gli assist (19-9)

PROSSIMA PARTITA – Tezenis Verona, Sabato 27 Ottobre, ore 21 all’ AGSM Forum di Verona.

POMPEA MANTOVA – ASSIGECO PIACENZA 85-84
(20-19, 39-38, 70-52)

Mantova: Guerra ne, Vencato 5, Morse 20, Poggi 2, Raspino, Visconti 3, Ferrara, Albertini ne, Ghersetti 11, Maspero 12, Warren 22, Cucci 10. All. Seravalli

Piacenza: Diouf ne, Ogide 9, Formenti 14, Antelli 4, Graziani, Piccoli 5, Ihedioha 10, Turini 5, Murry 14, Sabatini 17, Vangelov 6. All. Ceccarelli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.