PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bando periferie, dietrofront del Governo. Bonaccini “Bene, ora mantenere gli impegni presi”

Il Governo fa retromarcia sui fondi del Bando Periferie. A dare l’annuncio il presidente dell’Anci Antonio Decaro, il quale ha riferito che i Comuni torneranno ad avere a disposizione il miliardo e 600 milioni “congelati” dal decreto milleproroghe. Un provvedimento che aveva scatenato commenti negativi bipartisan.

Ora il dietrofront, accolto con soddisfazione dal presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

“È una notizia positiva che il Governo abbia annunciato il ripristino dei fondi per le periferie, inopinatamente cancellati col decreto Milleproroghe un mese e mezzo fa. Ieri avevamo annunciato la nostra intenzione, come Emilia-Romagna, di impugnare il provvedimento dinanzi alla Corte costituzionale”.

“Oggi, dopo una lunga trattativa, finalmente la situazione pare essersi sbloccata, come ha annunciato poco fa proprio l’Anci al tavolo della Conferenza Unificata Stato-Regioni; tavolo da cui i Comuni mancavano ormai da diverse settimane a causa dello strappo del Governo”.

“Come anticipato ieri – prosegue il presidente della Regione – se il Governo darà corso all’impegno assunto in queste ore noi desisteremo dal ricorso. Non ci interessa il conflitto, anzi: pretendiamo solo che gli impegni assunti siano rispettati e che i 120 milioni di euro per i progetti di riqualificazione delle periferie delle città dell’Emilia-Romagna arrivino nei tempi concordati coi sindaci”.

In Emilia-Romagna, i progetti e i cantieri già previsti dai Comuni con i fondi stanziati per le periferie prevedono 18 milioni di euro per Bologna, 17 milioni per Reggio-Emilia, 17 milioni per Parma, 8 milioni per Piacenza, 18 milioni per Ferrara, 12 milioni per Ravenna, 8 milioni per Forlì, 1,8 milioni per Cesena e 18 milioni per Rimini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.