PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Troppo Novara, il Piacenza si arrende al Garilli. Doppietta dell’ex Cacia (0-3) COMMENTO – VIDEO foto

Più informazioni su

Prima sconfitta stagionale per il Piacenza, costretto ad arrendersi di fronte ad un Novara che ha confermato tutto il proprio valore.

I biancorossi sono rimasti in partita fino al termine del primo tempo, nella ripresa gli ospiti hanno cambiato marcia. Decisivo l’ex Cacia, autore della doppietta che indirizza in modo decisivo la partita: attaccante di altra categoria, ma non lo scopriamo certo oggi.

Una novità per Franzini, che inserisce nell’undici iniziale Fedato per Di Molfetta, Novara con la coppia d’attacco Cacia – Eusepi. Parte forte il Piacenza, che in avvio conquista un paio di corner e va alla conclusione con Nicco (palla alta), poi con il passare dei minuti cresce il Novara: nulla di trascendentale, ma Fumagalli è chiamato ad un bell’intervento su colpo di testa di Sbraga al 20’, poi è Cattaneo ad impensierire il Piacenza con una conclusione che non centra la porta. Gara comunque intensa, ma i biancorossi non si rendono mai pericolosi dalle parti del numero uno ospite.

Nella ripresa sale in cattedra Cacia e in poco meno di dieci minuti chiude la gara: al 51’ conclude sugli sviluppi di un corner e supera Fumagalli nonostante il tentativo di salvataggio in extremis della difesa, al 60’ capitalizza il cross di Cattaneo schiacciando di testa per il 2-0.

Franzini inserisce subito Di Molfetta e Pesenti, ma la musica non cambia: anzi è Cacia a insaccare la terza rete, annullata per fuorigioco.Il Piacenza ci prova ma non è quasi mai pericoloso, e nel finale arriva la terza rete di Eusepi con un bel rasoterra.

Vittoria netta (anche se risultato probabilmente troppo severo) e prova di forza del Novara, per i biancorossi la dimostrazione che la lotta per le prime posizioni sarà complicata. Prossima sfida in trasferta contro l’Albissola.

LA SINTESI da Sportube.tv

MANCA ANCORA IL CARISMA DELLA GRANDE SQUADRA – Il COMMENTO di Luigi Carini Il Novara di William Viali (toh, chi si rivede) è squadra blasonata e con delle ambizioni. Il suo gioco è compassato, la sua manovra è elaborata. Visconti ispira e Cattaneo chiude gli spazi a centrocampo e si propone spesso grazie alla velocità d’esecuzione.

La sua capacità offensiva si concentra in Daniele Cacia, un ragazzo che a Piacenza ha lasciato preziosi ricordi ed è ancora abilissimo nel crearsi occasioni grazie ad un eccezionale fiuto del gol. Sarà proprio lui l’esecutore di una sentenza che è andata maturando col tempo in modo inesorabile
.

All’armata piemontese Franzini oppone una squadra agile, veloce e con insistenza sugli esterni ed i cross arrivano copiosi ma non trovano conclusioni pericolose perché i difensori sono aitanti e sempre puntuali.


Franzini opta per una formazione coraggiosa con due punte e mezzo e rinuncia Di Molfetta.
 La partita sembra inizialmente bloccata e nel primo tempo (equilibrato) le emozioni sono davvero scarse.
 Nella ripresa, però, la superiorità tecnico tattica degli ospiti decide il risultato, severo per la generosità dei biancorossi ma fedele espressione del divario tecnico tra le due squadre. D’altronde non va dimenticato che il Novara è stato costruito per il campionato dei serie B.


Considerazioni finali: il Piacenza è certamente un’ottima squadra destinata a recitare un ruolo importante nel campionato ma non ha ancora la consapevolezza ed il carisma della grande squadra. Nelle nostre scelte tattiche Di Molfetta avrebbe giocato fin dall’inizio.

La squadra ha un’eccessiva frenesia e troppe volte i suoi giocatori peccano di precipitazione commettendo errori, specie sotto rete, che pesano pesantemente nell’economia della partita. Il risultato è assolutamente bugiardo: un 1-2 sarebbe stata espressione più giusta.

L’arbitraggio del sig. Guida non ci ha convinto, anche se non ha assolutamente influito sul risultato. Infine abbiamo seri dubbi sulla regolarità di un campionato che inizia con un lotto di squadre e poi se ne trova un altro.


PIACENZA – NOVARA 0-3

Piacenza: Fumagalli, Pergreffi, Bertoncini, Sestu, Nicco, Mulas (Troiani, 29’st), Fedato (Di Molfetta, 16’st), Della Latta, Marotta (Pesenti, 16’st), Barlocco, 28 Romero (Sylla, 29’st).
 A disposizione: Verderio, Calore, Cauz, Silva, Spinozzi.
 Allenatore: Franzini

Novara: Di Gregorio, Tartaglia, Sciaudone, Eusepi, Visconti, Ronaldo (Manconi, 29’st), Bianchi, 19 Cinaglia, 21 Cacia (Bove, 36’st), Sbraga, Cattaneo (Schiavi, 25’st).
 A disposizione: Marricchi, Drago, Fonseca, Peralta, Stoppa, Sansone, Nardi, Migliavacca, Mallano.
 Allenatore: Viali

Arbitro: Ilario Guida di Salerno
. Assistenti: Massimo Salvalaglio di Legnano e Riccardo Vitali di Brescia

Marcatori: 6’st Cacia (N), 14’st Cacia (N), 44′ Eusepi
Calci d’angolo: Piacenza 9 – Novara 2

Ammonizioni: 18’pt Bertoncini (P), 26’pt Sbraga (N), 4’st Nicco (P), 8’st Della Latta (P), 17’st Pergreffi (P), 24’st Ronaldo (N)

Recupero: 0’pt + 4’st

LA CRONACA

FINALE AL GARILLI: Piacenza – Novara 0-3, doppietta di Cacia e terza rete di Eusepi

89′ – Terza rete Novara: cross dalla destra, tiro di controbalzo di Eusepi che insacca

81′ – Fuori il match winner Cacia, sostituito da Bovi

76′ – Serie di cambi: nel Piacenza entrano Sylla e Troiani per Romero e Mulas; nel Novara dentro Menconi per Ronaldo

71′ – Cambio Novara: esce Cattaneo sostituito da Schiavi

67′ – Occasione Piacenza: Pergreffi non riesce ad arrivare su un buon pallone dopo una mischia in area

64′ – Va al tiro Sciaudone, Fumagalli in corner. Novara in controllo della gara

63′ – Ancora Cacia a segno, rete annullata per fuorigioco

61′ – Doppio cambio Piacenza: Di Molfetta per Fedato e Pesenti per Marotta

60′ – Raddoppio Novara. Ancora Cacia a segno, cross di Cattaneo e l’attaccante infila ancora Fumagalli: 2-0

56′ – Occasione Piacenza: Nicco va sul fondo, cross sul quale Romero non arriva, Della Latta invece sì ma non inquadra la porta

54′ – Giallo anche per Della Latta

51′ – Novara in vantaggio. E’ l’ex Cacia a sbloccare la gara: conclusione sugli sviluppi di un corner, Pergreffi prova la respinta disperata ma per l’arbitro il pallone aveva superato la linea di porta

50′ – Giallo per Nicco

Inizia la ripresa con diversi minuti di ritardo per un problema ad una delle reti. Palla al Novara, non ci sono cambi tra i 22 in campo

45′ – Finisce il primo tempo senza recupero: 0-0 al Garilli tra Piacenza e Novara, meglio i biancorossi in avvio poi è cresciuto il Novara. Poche le occasioni

29′ – Ancora Novara pericoloso: Cattaneo va al tiro su cross di Visconti, palla fuori

26′ – Primo giallo anche per il Novara: è Sbraga a finire sul taccuino del direttore di gara per fallo su Fedato

20′ – Occasione Novara, cross di Sciaudone per l’inserimento di Sbraga: colpo di testa con la risposta di Fumagalli

19 ‘ – Giallo per Bertoncini (Piacenza)

18′ – Romero va alla conclusione, parata senza problemi di Di Gregorio

15′ – Gara adesso più equilibrata dopo l’ottimo avvio del Piacenza

10′ – Si fa vedere il Novara, conclusione di Cattaneo a lato

6′ – Occasione Piacenza con Sestu, che dopo una bella azione personale fa partire un tiro che passa alto sopra la traversa

5′ – Ancora un tiro dalla bandierina per il Piacenza, esce e fa suo il pallone Di Gregorio

2′ – Primo corner per il Piacenza, partenza forte per i biancorossi

1’ – Via alla gara, primo pallone del Piacenza

Piacenza: Fumagalli; Mulas, Bertoncini, Pergreffi, Barlocco; Della Latta, Marotta, Nicco; Sestu, Fedato, Romero. A disposizione: Verderio, Calore, Cauz, Silva, Troiani, Corradi, Spinozzi, Sylla, Pesenti, Di Molfetta.  All. Franzini

Novara: Di Gregorio; Cinaglia, Sbraga, Tartaglia, Visconti; Sciaudone, Ronaldo, Bianchi; Cattaneo; Cacia, Eusepi. A disposizione: Benedettini, Marricchi, Bove, Migliavacca, Fonseca, Nardi, Mallamo, Manconi, Peralta, Stoppa, Sansone. All: Viali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.