PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cambio al Polo di Mantenimento Pesante, il brigadiere generale Santamaria nuovo direttore fotogallery

Cambio al Polo di Mantenimento Pesante Nord di Piacenza, dove il brigadiere generale Sergio Santamaria ha assunto l’incarico di nuovo direttore, occupato negli ultimi tre anni dal brigadiere generale Tommaso Petroni.

Il passaggio di consegne è avvenuto nella mattinata di venerdì 5 ottobre, in una cerimonia ufficiale a cui hanno preso parte autorità militari e civili. Per i cittadini, inoltre, la possibilità di visitare una mostra di mezzi storici grazie all’apertura straordinaria del Polo.

Cerimonia al Polo di Mantenimento Pesante per il nuovo comandante

Il brigadier generale Tommaso Petroni lascia la nostra città per assumere l’incarico di Capo Reparto Trasporti, occupandosi della gestione di tutti i trasporti nazionali e internazionali a supporto di enti e reparti delle Forze Armate al Comando Trasporti e Materiali di Roma.

“Dopo tre anni molto intensi è arrivato l’ultimo giorno e ci tengo a precisare che mi sono trovato benissimo, sono stato accolto davvero in maniera benevola sia dal personale che dai cittadini, e questo occupa nel mio cuore un posto importante – racconta il brigadiere generale Petroni ai giornalisti.

Lascio una realtà sana, non solo tecnicità, avanguardia e tecnologia, ma anche e soprattutto umanità. Le attività tecniche cambiano di continuo, ma la cosa più importante e a cui sono sempre stato più attento è l’uomo“.

Una scia su cui desidera proseguire il suo successore, il brigadiere generale Sergio Santamaria, in arrivo dal Comando dei Supporti Logistici delle Forze Operative Terrestri di Roma.

“Sono un visitatore, Piacenza è terra di passo e anch’io sono passato dalla Primogenita come turista” spiega ai microfoni. “Ho avuto modo di conoscere anche il Polo e so che è una realtà solida, come giustamente ha detto il direttore precedente.”

L’obiettivo è quindi di operare in continuità “non c’è da cambiare molto – aggiunge -, ma c’è da continuare quanto fatto e lavorare”.

Il curriculum del brigadiere Santamaria – Il Brigadier Generale Sergio Santamaria è nato a Napoli l’8 luglio del 1961. Ha frequentato il 162° Corso dell’Accademia Militare di Modena (1980-1982) e della Scuola di Applicazione di Roma (1982-1984).

Ha frequentato il 20° corso APULT (1997) e nel 1998 il 1° Corso d’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze oltre a vari corsi nazionali ed internazionali. Ha una buona conoscenza della lingua inglese. Ha conseguito la laurea in “Tecnologie Industriali Applicate” presso l’Università degli Studi di Roma la Sapienza. Ha svolto incarichi di comando, quale Comandante di Plotone e di Compagnia, presso il Battaglione Logistico della Taurinense e la Scuola di Applicazione di Torino.

In particolare, ha comandato le Compagnie Mantenimento, Rifornimenti e quella Trasporti. Successivamente, ha comandato il Battaglione Mantenimento del 1° Reggimento di Manovra ed infine dal 2008 al 2010 ha assunto il Comando dello stesso Reggimento.

Negli incarichi di Staff ha svolto presso il Battaglione il Capo Sezione Logistica e OAI mentre a livello Grande Unità il Capo Sezione Servizi Trasporti e Materiali della Scuola di Applicazione.

Inoltre, ha prestato servizio presso lo Stato Maggiore dell’Esercito dal 1999 al 2003 nell’ambito della Sezione Piani Futuri dell’Ufficio Pianificazione quale Ufficiale Addetto, dal 2004 al 2008 quale Capo della 3^ Sezione dell’Ufficio Coordinamento Logistico.

Dal novembre del 2010 al settembre del 2014 ha guidato l’Ufficio del Capo Dipartimento Trasporti e Materiali presso il Comando Logistico dell’Esercito. Dal 15 settembre 2014 al 31 dicembre del 2016, presso il IV Reparto Logistico dello Stato Maggiore dell’Esercito ha ricoperto la carica di Vice Capo Reparto. 

Dal 24 agosto 2016 al 4 maggio2017 ha assunto nell’ambito dell’”Operazione Sabina” l’incarico di Comandante del Raggruppamento “sisma”, con il compito di coordinare le forze della Difesa impegnate per il soccorso alla popolazione in occasione dei terremoti che hanno colpito il centro Italia.

Dal 19 maggio 2017 al 27 settembre 2018 è stato il Comandante del Comando dei Supporti Logistici e custode della Bandiera di Guerra dell’Arma Trasporti e Materiali. Dal 1° Ottobre è a Piacenza per assumere la direzione del Polo Mantenimento Pesante Nord, organo logistico esecutivo nell’ambito della fascia Logistica di Sostegno della Forza Armata.

In tale veste ha il compito di assicurare l’efficienza del materiale, dei mezzi e dei relativi equipaggiamenti in dotazione alla F.A., sia in Patria che in Teatro Operativo anche mediante l’impiego di squadre a contatto, con riferimento a tutte le artiglierie, ai veicoli blindati e corazzati, ai veicoli speciali, ai veicoli cingolati per truppe alpine e a tutti i relativi sistemi, compresi quelli optoelettronico e delle trasmissioni di bordo, ai ponti, natanti e fuori bordo per acque fluviali. 

Il Generale Santamaria è stato impiegato all’estero nell’ambito dell’AMF quale Comandante dell’NSE del contingente Italiano e delle forze di pace delle Nazioni Unite in Mozambico ed in Libano. Inoltre, ha partecipato all’operazione “Enduring Freedom” con il contingente Nibbio in Afghanistan quale Comandante di GSA.

E’ insignito delle seguenti onorificenze e decorazioni: Croce d’argento al merito dell’Esercito; Croce di bronzo al merito dell’Esercito;Cavaliere al merito della Repubblica; Medaglia mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare; Croce d’oro per anzianità di servizio; Medaglia militare d’oro al merito di lungo Comando; Croce commemorativa per la partecipazione all’operazione in Libano; Croce commemorativa per la partecipazione alle operazioni Mozambico; Croce commemorativa per la partecipazione all’operazione ” Nibbio” in Afghanistan.

E’ sposato dal 1987 con la Signora Rosella Montrucchio ed ha due figli, Luca e Silvia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.