PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Po cresce. Chiuso mezz’ora il ponte di Castelvetro per i detriti fotogallery

Più informazioni su

Nella galleria fotografica e nel video sotto il Po a Piacenza nel pomeriggio del 30 ottobre. Il livello del fiume è in crescita ed è attesa nelle prossime ore una “piena moderata“.

Il colmo di piena del Po sta transitando nel pomeriggio del 30 ottobre – afferma Aipo – all’idrometro di Ponte Valenza con livelli di poco superiori alla soglia 2 di criticità (moderata).

Secondo le previsioni, per le prossime 24 -36 ore si potranno raggiungere  nei tratti mediani del Po livelli di criticità ordinaria (superamento della soglia 1 di criticità).

L’innalzamento dei livelli richiede in ogni caso di mantenersi informati prima di avvicinarsi alle aree prospicienti il fiume e di assumere comportamenti prudenti.

Chiusura temporanea per il ponte sul Po tra Castelvetro e Cremona nel pomeriggio del 30 ottobre. La decisione è stata presa in vista del transito di legna e detriti a seguito del crollo nella mattinata del ponte pedonale di Pizzighettone sull’Adda. Sul posto le forze dell’ordine.

Il ponte è rimasto chiuso per circa mezz’ora dalle 16 e 20 alle 16 e 50 circa – presidiato dalle forze dell’ordine e sul versante piacentino dalla Polizia Municipale dell’Unione della Bassa Piacentina.

Fortunatamente il cumulo di detriti che in mattinata aveva provocato il crollo del ponte pedonale sull’Adda a Pizzighettone e che si è riversato nel Po si è frammentato prima di transitare sotto il ponte di Castelvetro.

IL PO A PIACENZA

La chiusura precauzionale dopo un crollo a Pizzighettone – “Il transito dei detriti a Cremona – spiegava in una nota il Comune della città lombarda -. dovrebbe avvenire intorno alle 16 di martedì 30 ottobre. Per garantire la sicurezza e l’incolumità delle persone, come concordato con la Prefettura di Cremona, è stato deciso di sospendere il passaggio di veicoli sul ponte in ferro di Cremona che collega la città alla sponda piacentina oltre che di sospendere i passaggi dei treni durante il transito della massa galleggiante”.

“I detriti attualmente si sono dispersi in vari agglomerati e pertanto è ipotizzabile che il loro transito possa durare fino ad un ora. Il blocco sulla sponda cremonese sarà effettuato dalla Polizia Locale del Comune di Cremona, mentre sulla sponda piacentina dalla Polizia Stradale e dalla Polizia Municipale. Lo stop al traffico sarà dato solamente all’avvistamento della massa e durerà fino al suo completo transito”.

Nel primo pomeriggio è stato chiuso temporaneamente, e poi riaperto, anche l’altro ponte sul Po tra San Nazzaro e Castelnuovo Bocca d’Adda.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.