PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Evasione fiscale, a Piacenza recuperati nel 2017 solo 0,43 euro a contribuente

I comuni italiani combattono realmente l’evasione fiscale?

A Piacenza nel 2017 l’importo recuperato per contribuente è di soli 0,43 euro. Un dato evidenziato da una ricerca della Cgia di Mestre.

Tra i 7mila 978 comuni italiani, solo 435 (pari al 5,4 per cento del totale) si sono attivati per contrastare l’evasione fiscale, segnalando all’amministrazione finanziaria o alla Guardia di Finanza situazioni di presunta violazione delle normative fiscali e previdenziali compiute dai propri concittadini che, successivamente, hanno dato luogo a un effettivo recupero di imposta.

In termini di gettito, invece, nel 2016 (ultimo dato disponibile) i sindaci hanno potuto incassare poco più di 13 milioni di euro.

Il Comune di Piacenza è 26esimo in Italia nella classifica che considera l’importo recuperato in proporzione agli abitanti. A fronte di 76mila e 66 contribuenti, sono stati recuperati complessivamente 32mila e 809 euro.

Il comune più virtuoso d’Italia è Bergamo con 5,85 euro recuperati per contribuente, mentre in fondo alla graduatoria nazionale c’è Napoli, con complessivi 150 euro incassati dalla lotta all’evasione in un anno.

Fa notare il coordinatore dell’Ufficio studi della Cgia di Mestre Paolo Zabeo: “Il 70 per cento dei Comuni italiani ha meno di 5.000 abitanti, per cui è comprensibile che non abbia le risorse economiche e le professionalità sufficienti per attivare queste misure di contrasto all’evasione.

Difficile, invece, trovare una giustificazione per i sindaci delle grandi aree urbane, in particolar modo del Sud, che, ad eccezione del primo cittadino di Reggio Calabria, l’anno scorso hanno recuperato, quando è andata bene, solo poche migliaia di euro.

Con tanti abusivi e un livello di lavoro nero allarmante come è possibile, ad esempio, che il Comune di Napoli abbia contribuito a incassare solo 150 euro ?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.