PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Filt Cgil conferma Zorzella al timone “Crescita dei delegati per la difesa dei diritti”

Il Congresso Filt Cgil di Piacenza conferma Floriano Zorzella al timone: “Solidarietà e crescita dei delegati di fabbrica per difesa salari e diritti”.

La nota stampa – In un comparto produttivo suo malgrado alle prese con problemi del lavoro che paiono uscire direttamente dal secolo scorso, non era scontato un livello del dibattito così “alto” – e non solo in italiano – che si è registrato nella due-giorni di Congresso della Filt Cgil di Piacenza.

L’undicesimo congresso del sindacato che a Piacenza organizza oltre 2.500 lavoratori è passato da decine d’interventi dei delegati di fabbrica, un ricco dibattito che ha sviscerato i problemi – e le soluzioni – dei lavoratori del comparto trasporto, merci e logistica, e si è concluso con l’elezione del vulcanico segretario Floriano Zorzella, riconfermato alla guida della Filt al termine dei lavori che hanno tenuto impegnato per due giorni un “tempio” del sindacalismo piacentino, come la sala del Dopo lavoro Ferroviario di piazzale Marconi.

Congresso Filt Cgil di Piacenza

“Negli interventi – ha commentato Zorzella – è parsa evidente la consapevolezza del ruolo e la crescita sindacale dei delegati. Si sono tenuti insieme salari e difesa dei diritti, abbiamo assistito a ferrovieri che hanno solidarizzato con i facchini della logistica e viceversa. Questo mi fa dire che i problemi sono ancora tanti, ma la strada che abbiamo preso è quella giusta, e il congresso l’ha certificata”.

Un comparto che vede nello stesso alveo sindacale lavoratori con diritti “stabilizzati” in decenni di lotte, come quelli delle ferrovie, e un parte dle mondo del lavoro più in evoluzione come quello della logistica, dove la Filt si confronta con “sorte di rigurgiti di fenomeni parenti del caporalato” dice Zorzella. Al centro delle vertenze della Filt ci sono temi come le pause del lavoro compresse nei magazzini della logistica, il rispetto degli istituti economici e dei livelli contrattuali, la concessione dei permessi e la difesa, in generale, del lavoro.

“I lavoratori discriminati e puniti per la loro azione di tutela e rappresentanza non sono pochi a Piacenza” fa sapere la Filt, che parla di “passi avanti” soprattutto in tema di relazioni industriali e tavoli di confronto. “La crescita dei delegati, sia in numero sia nella modalità di partecipazione è indispensabile per la difesa dei salari e dei diritti. Gli accordi in Ikea, in Xpo e le contrattazioni che hanno portato ad indennità aggiuntive rispetto al Ccnl sono il frutto di questa crescita, che dobbiamo perseguire”. La Filt provinciale, infine, ha confermato la fiducia al governo di gestione regionale.

“Partendo dalla segreteria integrata, dall’ultimo congresso a oggi si sono avuti risultati in termini di risparmio di risorse ed efficacia dell’azione sindacale. Modello che va perseguito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.