PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le Rubriche di PiacenzaSera.it - UniCatt

Una giornata per riflettere sul dono, la ballerina Atzori in Cattolica fotogallery

La testimonianza di Simona Atzori, ballerina e pittrice priva delle braccia, è stato uno dei momenti più importanti della Giornata del Dono all’Università Cattolica di Piacenza.

La Giornata del Dono in Cattolica

“Per me il dono è la vita stessa, è importante non solo viverlo – ha affermato – ma anche incarnarlo con la mia arte. Ai giovani voglio dire che pensare che la vita sia un dono è un punto di partenza per ciascuno di noi, per me è stato importante rendersi conto di avere un dono tra le mie mani, che sono un po’ più in basso.

Voglio pensare che attraverso la mia arte anche altre persone possano abbracciare questa idea. La danza e la pittura sono le mie ali e attraverso di loro mi racconto e condivido i miei pensieri, è un’esperienza meravigliosa che la vita mi sta donando”.

Una giornata tra riflessione e volontariato (nelle foto) nata per stimolare negli studenti dell’Università Cattolica della sede di Piacenza e in tutta la comunità universitaria una riflessione continua sui valori della solidarietà e della fraternità nel giorno di San Francesco.

Nella mattinata gli interventi di Don Antonio Mazzi e di tante realtà impegnate nel sociale (nelle foto).

La giornata promossa dall’Università Cattolica in collaborazione con Svep Centro Servizi per il volontariato di Piacenza, è ufficialmente inserita nelle iniziative del #DonoDay2018, un giorno dedicato a chi fa del dono una pratica quotidiana promosso per il quarto anno consecutivo dall’Istituto Italiano della Donazione (IID) per valorizzare l’Italia del bene, per costruire la mappa dell’Italia che dona, un Paese capace di reagire alle difficoltà mettendo al centro la bellezza del dono in tutti i suoi aspetti e di portare avanti la riflessione sull’importanza della buona donazione. Una mappa in cui appare da quest’anno anche la città di Piacenza.

La mattinata piacentina dedicata al dono si è conclusa con l’inaugurazione del secondo filare del frutteto della sede che, inaugurato lo scorso anno, nasce con l’intento di simboleggiare tutte le Facoltà dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza attraverso gli alberi da frutto, emblema di solide radici e di sapidi frutti, come il sapere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.