PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Moretti: “Più cultura scientifica per reggere l’urto della competizione” foto

Mauro Moretti, presidente della Fondazione Ferrovie dello Stato, ha incontrato nella mattinata del 23 ottobre gli imprenditori e gli studenti piacentini all’aula Modenesi dell’Isii “Marconi”.

A invitarlo Confapindustria Piacenza per discutere del tema “Gli scenari futuri, l’innovazione industriale e l’importanza della cultura tecnica”, in collaborazione con l’Isii Marconi e l’Istituto Romagnosi.

Moretti ha parlato delle sfide dell’educazione dei più giovani nel mercato globale: “L’educazione dei ragazzi deve essere di qualità e adeguata a sostenere l’impresa perchè non abbiamo più i recinti nazionali di protezione, ma tanti competitors globali importanti che stanno investendo tantissimo nel mondo dell’educazione, e stanno facendo progressi enormi”.

“Dobbiamo riuscire almeno a stare dietro a questi paesi, perchè stare davanti è molto difficile. In Italia abbiamo una percentuale di Pil sull’educazione – ha fatto notare – sicuramente ridotta rispetto a quella di altri paesi, in particolare i paesi in via di sviluppo stanno investendo in maniera drammatica e sfornano milioni di persone soprattutto nell’ambito delle discipline tecnologiche e matematiche”.

Mauro Moretti al Marconi

“E’ un gap drammatico perchè studiano e si formano in queste discipline molti giovani degli altri paesi, in particolare tra il 60 e il 90 % in quelli asiatici, mentre nella vecchia Europa e negli Stati Uniti questa quota scende fino al 30 %”.

“E’ un divario enorme, che se non viene colmato – ha concluso Moretti – con un orientamento all’educazione scientifica e tecnologica, mostrando ai giovani che questo è il modo di avere occupazione, stipendi buoni e anche soddisfazione professionale, siamo destinati a perdere la sfida”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.