PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Non si fermano all’alt e si schiantano in auto dopo l’inseguimento. Ubriaco il conducente

Non si fermano all’alt e finiscono fuori strada dopo un folle inseguimento per le vie della città.

Si è conclusa con lo schianto dell’autovettura la fuga di quattro giovani: tanta paura, ma fortunatamente nessuna grave conseguenza per loro. Il conducente guidava ubriaco.

Tutto è accaduto nella primissima mattinata di venerdì 5 ottobre: intorno alle ore 2 una pattuglia di baschi verdi della Guardia di Finanza di Piacenza, in servizio di controllo economico del territorio, intimava l’alt ad una Bmw 320 con a bordo quattro persone dall’atteggiamento sospetto.

Il conducente della vettura, sebbene avesse in un primo momento rallentato, si dava, improvvisamente e pericolosamente, alla fuga subito inseguito dalla pattuglia. La Bmw, percorso a folle velocità le principali vie della città, giunta all’altezza della rotatoria che interseca Strada gragnana e via Turati usciva rovinosamente di strada terminando la sua corsa all’interno della rotatoria.

Il rapido contributo delle sale operative delle forze di polizia e di soccorso locali, allertati dalle Fiamme Gialle, faceva convergere sul luogo anche pattuglie dei carabinieri, della polizia di Stato, dei vigili del fuoco e personale sanitario del 118 che, in perfetta sinergia, prestavano supporto alla pattuglia di finanzieri e soccorso ai fuggitivi.

I quattro occupanti dell’autovettura, risultati tutti studenti universitari italiani, sono stati successivamente trasportati al pronto soccorso dell’ospedale di Piacenza: i primi accertamenti a cui sono stati sottoposti sembrano aver escluso l’esistenza di gravi traumi nonostante il violentissimo impatto.

Al conducente dell’autovettura, risultato positivo all’alcoltest, è stata contestata una lunga serie di violazioni amministrative: inottemperanza all’alt, circolazione contromano, velocità non commisurata alle condizioni ambientali, prosecuzione della marcia con semaforo rosso ed altre condotte contrarie al codice della strada.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.