PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Passa la prima “piena” del Po (5,46 m), ma nelle prossime ore potrebbe risalire foto

E’ transitata stamattina, 31 ottobre la prima “piena moderata” (così l’ha definita Aipo) del Po a Piacenza.

Tra le 8 e 30 e le 9 il livello del grande fiume ha toccato i 5 metri e 46 centimetri all’idrometro della nostra città. Un livello che non ha creato particolari disagi con allagamenti limitati delle zone golenali.

Il fiume Po il 31 ottobre 2018

Sull’argine non sono mancati i curiosi attratti dallo spettacolo del fiume (nelle foto di oggi 31 ottobre).

I tecnici Aipo fanno sapere che la discesa del livello sarà piuttosto lenta, nelle prossime ore progressivamente la piena perderà centimetri. Le previsioni meteo indicano nuove piogge sul Nord Italia con la concreta possibilità che il livello dei torrenti e del Po ritorni preso a crescere.

La situazione del Po può essere monitorata attraverso queste tabelle dal sito di Aipo.

La nota stampa di Aipo – La piena sviluppatasi lungo il fiume Po si va propagando nel tratto mediano e terminale dell’asta fluviale con valori di ordinaria criticità (superamento della soglia 1) nell’arco delle prossime 24/48 ore.

Nelle prossime 24/36 ore è previsto un nuovo incremento dei livelli nel tratto piemontese del Po, a causa delle precipitazioni avvenute nel settore occidentale del bacino, col superamento della soglia 2 (criticità moderata) tra San Sebastiano e Ponte Valenza.

Prosegue il monitoraggio e la vigilanza da parte del personale Aipo e di tutti gli Enti facenti parte del Sistema di protezione civile.

E’ richiesto alla cittadinanza di assumere le dovute informazioni e tenere comportamenti prudenti prima di avvicinarsi alle aree prospicienti il fiume.

Pontieri paratie Po

Il Genio Pontieri si addestra al montaggio della paratia allo Scalo Po

Questa mattina i militari dell’esercito del 2° reggimento genio pontieri hanno effettuato una attività addestrativa volta sia alla formazione della squadra chiamata a posare gli elementi della paratia di sbarramento sul tratto dell’ argine in prossimità del varco costituito dall’ingresso all’area addestrativa “Scalo Po”, sia per testare il materiale da impiegare nei casi emergenziali.

Infatti in caso di eccezionali precipitazioni che causano l’innalzamento del livello idrografico del fiume Po oltre il limite massimo di sicurezza, il piano di intervento prevede che il Genio Pontieri, insieme alla Protezione Civile ed ai Vigili del Fuoco, sotto il coordinamento dell’AIPO, siano chiamati ad intervenire per la chiusura dei varchi presenti lungo l’argine.

Già in passato i pontieri hanno effettuato questo tipo di intervento e la prova di stamattina è stata propedeutica ad un eventuale impiego operativo in previsione di un possibile peggioramento delle condizioni meteo nei prossimi giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.