PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Milano per comprare oltre 9 etti di hashish per Piacenza, arrestato foto

A Milano per comprare oltre 9 etti di hashish di qualità pregiata da destinare al mercato piacentino; questo il quadro ricostruito dai carabinieri della stazione di Rivergaro e dai militari del nucleo operativo di Bobbio, che il 10 ottobre scorso hanno arrestato un 20enne brasiliano, residente a Piacenza, in trasferta nel capoluogo lombardo.

Un viaggio in treno all’andata, a cui sarebbe dovuto seguire un ritorno in auto, grazie a un passaggio trovato mediante una celebre App che consente di reperire online occasioni di car sharing.

Il giovane, non ha avuto modo però di usufruire del servizio, visto che è stato bloccato prima dalle forze dell’ordine di Piacenza in trasferta a Milano, dove è stato intercettato e perquisito mentre era fermo a un distributore di piazzale Corvetto. Ad attirare l’attenzione dei carabinieri è stato lo zaino del 20enne, oltre al fatto che lo stesso fosse loro già noto come assuntore.

Nella borsa gli operatori hanno trovato una confezione artigianale contenente 9 panetti di “fumo” dal peso complessivo di quasi un chilogrammo, siglato con un nome uguale a quello di un brand del lusso, a indicare il particolare pregio attribuito alla sostanza. Droga acquistata per una cifra che secondo gli investigatori si aggira attorno ai 2mila euro e che una volta rivenduta avrebbe fruttato dai 4mila ai 5mila euro.

L’operazione antidroga, come spiegato in conferenza stampa dal comandante del Norm di Bobbio, Giovanni Oddonin, è stata avviata in concomitanza con l’avvio del nuovo anno scolastico, nell’ottica di prevenire l’afflusso nel piacentino di stupefacenti destinati a ingrossare lo spaccio negli istituti scolastici e il consumo tra i giovanissimi.

Di conseguenza sono stati attivati dei servizi volti proprio a monitorare ingressi e uscite dal territorio locale. Il 20enne, è quindi finito agli arresti e poi al carcere di San Vittore.

Da luglio scorso sono ben quattro i chilogrammi di stupefacente sequestrati dai militari della compagnia di Bobbio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.