PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primo sorriso in casa Bakery, battuto Jesi (104-96)

Più informazioni su

Primo sorriso in casa Bakery Piacenza. In 45 minuti tiratissimi ed equilibratissimi, gli attacchi si scatenano e le difese sono contate ma decisive. I biancorossi non calano mai di un secondo l’intensità, portano 5 uomini in doppia, cavalcano un Voskuil in formato serie A1 e battono una Jesi molto orgogliosa.

E’ Riccardo Pederzini ad inaugurare il canestro nella seconda uscita biancorossa di fronte al proprio pubblico. Jones risponde immediatamente e segna la direzione in cui andrà il primo periodo, ovvero quella dell’equilibrio.

Gli attacchi trovano tanti protagonisti diversi e se per coach Cagnazzo c’è l’imbarazzo della scelta, per i biancorossi sono Pederzini (10) e Crosariol che tirano il gruppone targato Bakery. Il libero di Mascolo manda in archivio i primi 10’ sul 20-19.

Secondo periodo che ha un nome e un cognome: Alan Voskuil. Il numero 20 biancorosso prende letteralmente fuoco e, infilza un perfetto 5/5 da lontano che lo fan raggiungere quota 17 punti. Piacenza si mette a ruota del suo leader offensivo e trova la leadership sul 43-36.

Coach Cagnazzo chiama una pausa e, dalla panchina esce una Termoforgia più agguerrita che cavalca Rinaldi (11) e un silenzioso ma letale Jones (7+6 rebs) per il 43-40 del 18’. Tre lunghezze che resistono solo il tempo nell’ennesima bomba di Alan cecchino dell’Alabama, per il nuovo +6 biancorosso.

Il secondo tempo inizia nel segno di Castelli. E’ il numero 0 che mantiene il +6 per i biancorossi con due canestri pesanti. Jones e Dillard non ci stanno e rimontano la contesa fino al +1 arancioblu del 24’. Partita equilibratissima che trova altri due protagonisti in casa biancorossa: Pastore e capitan Perego che trascinano sulle loro spalle il nuovo mini allungo targato Piacenza.

Ultimi 10’ con il coltello fra i denti. La premiata ditta Perego-Pastore, con l’aiuto di Cassar provano a lanciare la fuga definitiva sul +12. Jesi arranca, ma in due minuti si ricompone e con un Rinaldi (27) formato deluxe torna a -2. Ultimi 3’ da cuore in mano. La Bakery allunga, Jesi si mette a ruota e il finale con il tiro di Dillard che si stampa sul ferro ci segnale che servono altri 5’.

Nell’overtime la truppa di coach Coppeta è semplicemente perfetta. La Termoforgia finisce le energie e la Bakery vola via sulle ali di Andrea Crosariol, che timbra con il fuoco il primo sorriso biancorosso.

Bakery Piacenza 104 – 96 Termoforgia Jesi (20-19; 46-40; 67-66; 89-89)

Piacenza: Castelli 10, Green 6, Bossi NE, Perego 7, Cassar 4, Guerra NE, Pederzini 16, Crosariol 17, Pastore 15, Voskuil 29, Buffo. All. Coppeta

Jesi: Kouyate NE, Dillard 17, Mascolo 3, Baldasso 10, Santucci NE, Rinaldi 27, Valentini, Jones 18, Mwananzita NE, Totè 16, Lovisotto 5. All. Cagnazzo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.