PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sofia e Andrea Collinelli (VO2 Team Pink) insieme contro l’abbandono allo sport giovanile

Dalle due ruote al volley, ma senza la rete in mezzo, in una serata interessante accomunata da un’importante tematica sportiva che abbraccia i giovani e tutte le discipline.

Lunedì sera il VO2 Team Pink è stato protagonista a Modena nel terzo incontro del progetto “Fuori Campo – una risposta innovativa al fenomeno del Drop Out”, la manifestazione itinerante che contrasta l’abbandono allo sport giovanile.

Il progetto vede il coinvolgimento diretta di Valetnina Marchesi, psicologa dello sport che in questa stagione ha collaborato con il VO2 Team Pink; inoltre, il sodalizio ciclistico piacentino ha partecipato alla tappa ospitata dalla società pallavolistica Taccini con due ospiti d’eccezione: Sofia e Andrea Collinelli.

La prima, ravennate classe 2001, è campionessa mondiale ed europea Juniores nell’Inseguimento a squadre, oltre al bronzo europeo nell’Inseguimento individuale. Papà Andrea, invece, è anche il direttore sportivo della formazione Donne Juniores del VO2 Team Pink dove milita Sofia, oltre a esser stato campione olimpico nell’Inseguimento individuale ad Atlanta 1996.

Nel corso della serata, Sofia (reduce dai Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires in maglia azzurra) ha raccontato la propria esperienza alle pallavoliste della formazione under 18 della Taccini guidata da coach Nicolò Melotti, affiancato da Carlo Miselli e Alessio Buonfino, prima di partecipare a un allenamento sottorete.

“E’ stata una bella esperienza – ha affermato la Collinelli – uno scambio importante di pensieri e parole con ragazze della mia età che praticano uno sport differente. Confrontarsi è sempre importante, anche in campo”.

Le sue parole-chiave sono “obiettivi, determinazione e sacrificio”, mentre papà Andrea ha affermato: “ben vengano progetti come Fuori Campo; l’abbandono giovanile allo sport  una realtà tangibile, tuttavia ciò che emerge è che le difficoltà si possano superare per continuare a praticare la propria disciplina”.

Foto ufficio stampa Progetto “Fuori Campo” Modena

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.