PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tenta il furto a due passi dal comando dei carabinieri, fermato e arrestato

Più informazioni su

Tenta un furto a due passi dal Comando dei Carabinieri e viene arrestato. Non un piano particolarmente brillante quello messo in atto nella notte tra sabato e domenica da un 31enne rumeno, residente a Bologna, ma di fatto in Italia senza fissa dimora, con svariati pregiudizi di polizia anche per reati contro il patrimonio.

L’uomo intorno all’una ha provato ad introdursi all’interno di un negozio del centro commerciale “Emilia” di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza), che si trova proprio di fronte alla locale Compagnia dei Carabinieri. L’allarme è entrato in funzione e sul posto si sono portati rapidamente una pattuglia di militari della stazione di Cortemaggiore, insieme ai colleghi del radiomobile e al personale dell’Ivri.

Oltre al dispositivo sonoro e luminoso dell’allarme era entrato in funzione anche quello nebbiogeno, segno evidente che qualcuno si era appena introdotto all’interno del locale. Come ricostruito, era stata forzata una finestra, posta a circa 3 metri dal suolo, a ridosso di una catasta di vario materiale che ne facilitava l’accesso; nel negozio, sempre in corrispondenza della finestra, si notava uno sfondamento del controsoffitto in cartongesso e svariati prodotti, in esposizione su uno scaffale, gettati in terra nel tentativo di raggiungere il sottostante pavimento.

Proprio in quei momenti veniva visto un uomo, poi identificato nel 31enne, uscire a piedi da un’area isolata e poco illuminata tentando frettolosamente di raggiungere un’autovettura parcheggiata nell’area di sosta del centro commerciale.

“Dovevo gettare dei rifiuti” – ha detto per giustificare la sua presenza sul posto. Il contenitore da lui indicato – precisano i carabinieri – è però risultato completamente vuoto. Inoltre ai militari non è sfuggito che gli abiti da lui indossati erano sporchi di una sostanza bianca compatibile con quella dei nebulizzatori del sistema di allarme.

Nella vettura che stava cercando di raggiungere sono poi stati rinvenuti alcuni strumenti atti allo scasso, grossi cacciaviti e tronchesi, che venivano sequestrati. Accompagnato in caserma, al termine degli accertamenti è stato arrestato con l’accusa di tentato furto aggravato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.