PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un’ottima Assigeco beffata da Ravenna (80-79)

Più informazioni su

Una grande Assigeco Piacenza cede solo nel finale all’OraSi Ravenna per 80-79 dopo una partita condotta fino agli ultimi 5 secondi di gioco. I romagnoli si sono imposti grazie ad una tripla di Montano dopo l’assist di un Adam Smith da ben 24 punti nel solo secondo tempo.

I ragazzi di coach Ceccarelli partono fortissimo e volano sul 12-4 grazie a Murry e Sabatini e proseguono molto forti e decisi fino alla prima sirena chiudendo il primo quarto sul 26-14. Ci provano gli ospiti con Hairston da unico lungo a rientrare ma dopo aver raggiunto il -7 è capitan Formenti a ricacciarli indietro con 10 punti nel parziale che vede ancora in vantaggio i biancorossoblu in doppia cifra sul 46-33.

All’inizio del secondo tempo Smith cerca di rimettere in piedi la partita ma Murry e un attivo Turini sotto le plance permettono all’Assigeco di rimanere saldamente in controllo della partita fino al 65-54 del trentesimo minuto di gioco.

Nel corso dell’ultimo periodo di gioco i ragazzi di Ceccarelli dimostrato grande intensità e combattività su ogni pallone; ci vuole una serie impressionante di tiri fuori equilibrio di Adam Smith (31 per lui alla fine) ed un suo assist per la tripla decisiva di Montano per vincere le resistenze di un’Assigeco Piacenza che ha dato davvero ottimi segnali sia al suo coach che ai numerosi tifosi accorsi per la prima di campionato.

MOMENTO CHIAVE – La tripla del 65-60 di Adam Smith fuori equilibrio dopo una straordinaria difesa per tutti e 24 i secondi dei padroni di casa ha dato il là al definitivo rientro dei giallorossi che hanno concluso la partita con 13/31 da tre dopo un avvio da 2/8

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Ottima prova del neo capitano Formenti che mette a segno 20 punti (di cui 17 nei primi 20 minuti) con 3/5 dall’arco ed un perfetto 5/5 ai liberi. Touré Murry ha dimostrato notevole leadership ed ha bagnato il suo esordio italiano con 21 punti, 6 rimbalzi e 2 assist. Benissimo anche Gherardo Sabatini che ha battuto costantemente Smith dal palleggio concludendo la sua partita con 12 punti e ben 8 assist.

CURIOSITA’ STATISTICHE – Piacenza ha condotto la partita per 39 minuti arrivando ad avere un massimo vantaggio di 16 lunghezze (44-28). Il primo vantaggio di Ravenna coincide proprio col canestro-vittoria di Matteo Montano che ha infilato 3 delle sue ultime 4 triple tentate dopo lo 0/4 iniziale. L’Assigeco ha catturato 46 rimbalzi in più, 6 in più degli avversari; Francesco Ihedioha con 9 è il migliore dei suoi in questa voce statistica. Bene anche per quanto riguarda le palle perse con sole 9 perse dai padroni di casa che però hanno tirato col 28% da 3 (8/29) a fronte del 42% ospite (13/31)

PROSSIMO AVVERSARIO – Termoforgia Jesi, 14 ottobre, alle ore 18, all’UBI Banca Sport Center di Jesi.

ASSIGECO PIACENZA-ORASì RAVENNA 79-80

(26-14, 20-19, 19-21, 14-26)

 Piacenza: Diouf ne, Ogide 11, Formenti 20, Antelli, Graziani, Piccoli, Ihedioha 11, Turini 4, Murry 21, Andena ne, Sabatini 12, Vangelov. All. Ceccarelli

Ravenna: Tartamella ne, Hairston 10, Smith 31, Montano 9, Jurkatamm, Cardillo 5, Baldassi, Masciadri 4, Rubbini 5, Seck ne, Gandini 10, Laganà 6. All. Mazzon

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.