PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vertenza Leroy Merlin, Si Cobas: “118 posti a rischio, proposta azienda inaccettabile”

Il S.I.Cobas esprime “disappunto per l’esito del tavolo svoltosi oggi a Castel San Giovanni (Piacenza) con Leroy Merlin”. Così una nota del sindacato sulla vertenza in corso con la multinazionale francese, la cui proposta viene definita “inaccettabile”.

La tensione al Logistic Park di Castello è tornata a salire nella giornata di lunedì, con i blocchi ai tir e la chiusura del magazzino dell’azienda.

“Leroy Merlin – afferma il Si Cobas – propone di accettare la riduzione di 118 posti di lavoro in cambio di un’integrazione alla NASPI che gli stessi andrebbero a percepire nel prossimo anno. Noi rispondiamo che la nostra battaglia è per la difesa dei posti di lavoro nel territorio piacentino, e che pertanto la nostra lotta davanti ai cancelli proseguirà”.

“A margine di questa considerazione, – proseguono – vogliamo sottolineare che Leroy Merlin ha spostato la produzione in altri magazzini, e che ciò costituisce una grave mancanza di rispetto verso la dignità dei lavoratori”.

Il sindacato rimarca poi “che nella giornata di oggi un operaio si è infortunato cadendo in una buca all’esterno del magazzino. Fortunatamente, questo evento non è scaturito da uno sgombero delle forze dell’ordine, ma costituisce comunque un classico esempio di come ridurre operai a condizioni di vita disumane per la difesa dei propri diritti possa produrre fatalità che in passato hanno generato eventi luttuosi”.

“Anche per questo, – concludono – speriamo che la vertenza possa portare in tempi brevi a una positiva risoluzione per le 118 famiglie che risultano ad oggi interessate”.

Foto dal profilo Facebook SiCobas Piacenza

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.