PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alla scoperta dei Templari, tra storia e miti di un ordine leggendario

Più informazioni su

L’Associazione Piacenza Musei organizza, per martedì 27 novembre alle ore 16,30 presso Palazzo Ghizzoni Nasalli, la conferenza dal titolo: “I Segreti dei Templari: storia, miti e leggende dell’ordine cavalleresco”.

L’intervento sarà tenuto da Federico Serena, direttore della rivista Panorama Musei, appassionato della storia dell’Ordine dei Templari. Al suo attivo, infatti, può vantare l’organizzazione della mostra: “Templari a Piacenza: le tracce di un mito”, tenutasi a Piacenza nel 1995 e dei due convegni internazionali dedicati ai Templari e alla Via Francigena, tenutisi nello stesso anno a Chiaravalle della Colomba dal titolo “L’Europa in cammino”. Vanta al suo attivo anche diverse pubblicazioni e articoli.

Uno dei suoi ultimi libri, dal titolo “L’ombra del Templare” (che fa parte di una trilogia) è uscito nel febbraio di quest’anno e narra due storie parallele, quella di un direttore di museo e quella di un cavaliere templare.

LA STORIALa storia di questo leggendario Ordine cavalleresco si mischia spesso al mito. Nati in Palestina intorno al 1119, dopo la prima crociata, i Templari avevano inizialmente solo il compito di scortare i pellegrini lungo le insicure strade della Terrasanta.

Nel corso del tempo, l’Ordine si dedicò – oltre alle attività di protezione dei pellegrini e di lotta contro gli infedeli – anche ad attività agricole, creando un fiorente e innovativo sistema produttivo, e finanziarie, gestendo i beni di pellegrini, commercianti e nobili e arrivando in breve tempo a creare il più avanzato e capillare sistema bancario dell’epoca.

Cresciuto nei secoli in potere e ricchezza, i cavalieri templari, dopo la perdita definitiva della Terrasanta, si trovarono contro il re di Francia Filippo IV il Bello e subirono una tragica persecuzione, iniziata nel 1307 ad opera del re, fino alla sospensione, per via amministrativa, con la Bolla “Vox in Excelso” di papa Clemente V, nel 1312, per terminare nel 1314, col rogo dell’ultimo Gran Maestro per ordine del re.

La crudele rapidità con cui l’Ordine fu sciolto ha portato, nel corso dei secoli, alla nascita di numerose leggende, tra cui quella che i Templari fossero i custodi del Sacro Graal, la coppa con cui Gesù avrebbe celebrato l’Ultima Cena e che sarebbe stata usata per raccogliere il Suo sangue dopo la Crocifissione.

Le speculazioni hanno di recente visto un grande incremento di popolarità, dovuto anche al successo di libri che uniscono dati storici a interpretazioni di fantasia, come il romanzo bestsellerIl Codice Da Vinci”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.