PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Canottieri Ongina non ti fermare: contro Powervolley Milano 2.0 a caccia del bis

Più informazioni su

A caccia di continuità, cercando altri punti per dar valore al risultato di sabato scorso senza viceversa vanificarlo in caso di prestazione negativa.

Dopo aver rotto il ghiaccio contro Grassobbio, la Canottieri Ongina vuole continuare a muovere la propria classifica nel girone di serie B maschile, dove sabato alle 20,30 a Segrate (Milano) affronterà il Powervolley Milano 2.0, formazione giovanile del club di SuperLega presieduto da Lucio Fusaro ancora ferma a quota zero punti.

QUI CANOTTIERI ONGINA – In casa giallonera, a parlare alla vigilia è coach Mauro Bartolomeo, che non si accontenta dei tre punti di sabato scorso contro la compagine bergamasca.

“La vittoria – spiega l’allenatore dei monticellesi – ci ha fatto piacere, ma non ci deve far cullare sugli allori. Affronteremo una squadra giovane, con evidenti doti fisiche, che finora non ha capitalizzato le proprie prove e per questo me l’aspetto molto “affamata” di risultato”.

“E’ una formazione destinata sicuramente a migliorare. Per quanto ci riguarda, giocheremo fuori casa e dovremo essere capaci di limitare i nostri errori, aspetto che contro Grassobbio ci è riuscito fino al secondo set, mentre nel terzo il numero è andato in crescendo e abbiamo rischiato grosso”. Quindi aggiunge. “Nell’occasione tornerà a disposizione in panchina il martello Andrea Fiorentini dopo l’infortunio alla mano; non ha ancora recuperato pienamente, ma potrà essere utilizzato eventualmente in seconda linea”.

L’AVVERSARIO – Powervolley Milano 2.0 è la seconda squadra del club meneghino di SuperLega, con i giovani allenati da Massimiliano De Marco, cresciuto professionalmente nella prima squadra di serie A dove è stato assistente allenatore in A2, poi scoutman in SuperLega arrivando anche a essere il vice di coach Luca Monti nella stagione 2016-2017.

Finora, la compagine meneghina ha incassato tre sconfitte, tutte per 3-1, contro Bresso, Concorezzo e Itas Trentino, queste ultime due formazioni incontrate anche dalla Canottieri Ongina, pure lei sconfitta nelle circostanze.

“Ho a disposizione – spiega De Marco – un gruppo giovanissimo, praticamente under 18, con 5 ragazzi del 2002 e 4 del 2001 oltre a 4 atleti del 2000”. Quattro di loro, i martelli Teja e Cavalieri, il centrale Orlando e il palleggiatore Pedrinelli, si sono laureati campioni d’Italia under 18 con la maglia di Segrate.

“Il lavoro – prosegue il tecnico – va bene, siamo dove mi aspettavo: credere in partenza di essere a livello della serie B era troppo ambizioso. I picchi di gioco sono di categoria, manca fin qui la continuità per provare  a vincere una partita. La Canottieri Ongina? Dipende molto dall’opposto Miranda, sono convinto che sia un match abbordabile per noi. Chi fa meno errori avrà sicuramente un vantaggio, mentre a livello tecnico vedo nella battuta-ricezione l’ago della bilancia”.

GLI ARBITRI – A dirigere l’incontro tra Powervolley Milano 2.0 e Canottieri Ongina saranno il primo arbitro Luca Biasin e il secondo arbitro Gianluca Branca.

IL TURNO – Questo il programma della quarta giornata del girone B di serie B maschile: Bluvolley Verona-Valtrompia Volley, Scanzorosciate-Aviasim.it Bresso, Diavoli Rosa Brugherio-Avs Mosca Bruno Bolzano, Gabbiano Mantova-Centemero Concorezzo, Euro Hotel Residence Milano-Itas Trentino, Getfit Milano Vittorio Veneto-Mgr Grassobbio, Powervolley Milano 2.0-Canottieri Ongina.

LA CLASSIFICA – Centemero Concorezzo, Itas Trentino 9, Diavoli Rosa Brugherio 8, Gabbiano Mantova 7, Scanzorosciate, Avs Mosca Bruno Bolzano 6, Aviasim.it Bresso 5, Valtrompia Volley, Canottieri Ongina, Bluvolley Verona 3, Mgr Grassobbio 2, Euro Hotel Residence Milano, Getfit Milano Vittorio Veneto 1, Powervolley Milano 2.0 0.

Foto di Andrea Scrollavezza

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.