Il derby di Michela Zambelli: “Giocare contro Alseno per me significa rivedere delle amiche”

Secondo derby di stagione, seconda partita  diversa dalle altre. E non solo per campanilismi sportivi ma anche per quei legami che lo sport riesce a creare e mantenere vivi stagione dopo stagione.

Sabato 17 novembre, alle 18, sul campo di Gossolengo sarà tempo di Busa Foodlab-Conad Alsenese: una partita che presenta presupposti ben diversi da quelli dell’anno passato, una sfida che vede le due formazioni distanti solo tre punti in classifica in una prima parte di graduatoria che parla piacentino.

Nello scorso campionato la centrale Michela Zambelli indossava la maglia della Conad Alsenese, ma si ritrovò costretta a seguire le compagne di squadra dalla panchina a causa di un infortunio dal decorso piuttosto lungo.

“L’anno scorso, a causa di una rottura dei legamenti della caviglia, sono rimasta KO per un lungo periodo – racconta Zambelli – Non è stato immediato riprendere a giocare. All’inizio sembra che non venga niente e sei cosciente del fatto che sarà così per un po’. Mi sono fatta male una settimana prima dell’inizio del campionato quindi l’obiettivo che mi ero prefissata per quell’anno era nettamente cambiato e dovevo pensare solo a recuperare il meglio possibile”.

Due partite vissute da spettatrice: una vittoria a testa – 3-0 per il Busa Trasporti all’andata, 3-1 in favore dell’Alsenese al ritorno – per due squadre che si erano ritrovate a lottare per due obiettivi diametralmente opposti. Ritrovarsi come avversaria delle vecchie compagne per la centrale del Busa Foodlab ha una valenza decisamente positiva, visti gli ottimi trascorsi ad Alseno.

“Giocare contro Alseno per me significa rivedere ragazze con cui mi sono trovata benissimo e che mi sono state molto vicine. Questo derby infatti è più che altro un momento per ritrovarle”.

Ritrovarle come amiche, affrontarle negli altri nove metri in una partita che per la Conad Alsenese potrebbe valere l’aggancio alle biancoverdi, uscite con due punti pesanti dalla sfida alla ex capolista Olympia Genova, scalzata in vetta da Pavidea Fiorenzuola vittoriosa a Mandello.

“Parlando della mia attuale squadra so perfettamente che, per come sono andate le partite pre-campionato, nessuno avrebbe mai scommesso un euro su di noi. Ma ho sempre creduto nelle capacità delle mie compagne e sapevo che qualcosa di positivo sarebbe uscito”.

“Ho sempre pensato di fare parte di una squadra con capacità individuali importanti e diverse l’una dall’altra quindi, come abbiamo dimostrato soprattutto nelle ultime due partite, tutte 12 siamo indispensabili. Gossolengo per me è una società in cui ho ritrovato casa: le giovanili e quei momenti belli e sereni della mia carriera pallavolistica – conclude Zambelli – Spero quindi che questo bel percorso possa essere soltanto l’inizio di una splendida esperienza che mi faccia crescere come giocatrice, ma soprattutto come persona”.

Il derby con Alsenese vedrà ogni giocatrice delle due formazioni accompagnata da una giovanissima pallavolista delle giovanili MioVolley, un’idea del presidente Pier Luigi Stefli che coinvolgerà il florido movimento giovanile del Consorzio.

“Abbiamo pensato ad una iniziativa che avvicinasse il settore giovanile alla prima squadra che, giocando in campionato nazionale, rappresenta il presente ed il futuro delle nostre piccole atlete – spiega Stefli – Vogliamo testimoniare che la pallavolo è sport di fair play, di rispetto e per le famiglie pertanto abbineremo ad ogni atleta di Gossolengo e Alseno una giocatrice delle giovanili che le accompagnerà in campo ed effettuerà insieme a loro il saluto iniziale alle avversarie. La capitana Chiara Scarabelli donerà la mascotte del Pappavolo alla capitana dell’Alsenese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.