PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festival incó_ntemporanea, chiusura fra gli applausi con i “Dialoghi dalla Boutique”

Sabato 24 novembre il concerto multimediale “Dialoghi dalla Boutique” ha concluso la seconda edizione del festival incó_ntemporanea al Teatro Municipale di Piacenza, con il sostegno di Fondazione Teatri che da subito ha creduto nel progetto.

Una produzione del collettivo_21 con Riccardo Buscarini, performer e curatore degli allestimenti, e Alessandro Baldessari, sound designer che ha curato la regia elettronica.

La platea del teatro era gremita, un pubblico eterogeneo e attento è stato condotto nelle atmosfere buzzantiane dalla musica acustica interpretata dal collettivo_21, colonna sonora di una storia originale scritta a quattro mani da Riccardo Buscarini e Claudia Ferrari, ispirata alla raccolta di racconti “La boutique del mistero” di cui ricorre il cinquantesimo anniversario dalla pubblicazione.

Magistrale l’interpretazione dell’ensemble di un repertorio scelto ad hoc per lo spettacolo, ideato per narrare il racconto dei racconti, i grandi temi che attanagliano l’animo umano, più contemporanei che mai: la solitudine che incombe, un disastro imminente di fronte al quale ognuno reagisce come può; il confronto con se stessi, inevitabile.

I movimenti di Buscarini lasciano senza fiato; interagisce con i musicisti, diviene la loro ombra ma anche il loro stesso spettro; particolarmente toccante l’assolo su “Goccia”, composizione elettronica di Baldessari che richiama il racconto di Buzzati (Una goccia) attraverso la voce di Federica Pecorari.

Il pubblico non ha risparmiato gli applausi, per uno spettacolo – sostenuto da Banca Mediolanum per festival incó_ntemporanea – decisamente fuori dai canoni che ha colorato il Teatro Municipale di luce nuova.

Degna conclusione del festival, iniziato lo scorso 13 ottobre con il concerto di Giovanni Sollima e del collettivo_21 al Conservatorio Nicolini, che ha collezionato successi in ogni appuntamento nelle varie location cittadine che hanno ospitato concerti e spettacoli.

Un progetto ad ampio respiro, sostenuto dal Comune di Piacenza con il bando Giovani Progetti, patrocinato dalla Provincia e realizzato con il contributo della Fondazione di Piacenza e Vigevano e della Camera di Commercio.

“In questa seconda edizione incó_ntemporanea è molto cresciuto, sia in termini di pubblico che di programmazione” afferma Claudia Ferrari, alla direzione del festival “sono particolarmente soddisfatta delle collaborazioni con varie realtà e altre associazioni, con cui abbiamo potuto strutturare una programmazione di alto livello e di ampio respiro. Ora non resta che mettersi a lavorare sulla prossima edizione”.

Foto di Matteo Zangrandi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.