PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gas Sales la spunta al quinto set contro Ortona (3-2)

Più informazioni su

Vittoria sofferta dei biancorossi che si sono fatti rimontare dalla formazione avversaria dopo aver vinto i primi due parziali.

Avanti 2-0 la Gas Sales viene raggiunta da Ortona, ma nel quinto set i biancorossi riescono nuovamente a trovare la strada giusta e conquistano due punti che consentono a Piacenza di proseguire la corsa al secondo posto in classifica.

Partono bene i padroni di casa e lo mostrano toccando quattro volte a muro nella prima azione. Tondo entra immediatamente in partita e il suo ace vale il 5-3. Anche la battuta fornisce risposte positive, così ci pensa Yudin dalla linea dei nove metri a trovare il 9-5.

Nel complesso ogni fondamentale fornisce risposte positive, doppia difesa di Klobucar che strappa applausi al PalaBanca e permette alla squadra di Botti di mettere a terra il 18-13. Ci si mette anche Ortona, che provando a forzare la battuta sbaglia troppo, così per i padroni di casa arriva un facile 25-19 senza rischi.

L’inizio del secondo set vede gli ospiti per la prima volta avanti; i biancorossi rallentano e Ortona arriva a condurre 10-7. Diventa protagonista Klobucar che mostra la strada a Piacenza con due ottimi attacchi che danno il via alla rimonta: 12-11.

Poi tocca a Yudin salire in cattedra soprattutto con il servizio: doppia battuta vincente e 20-15 Piacenza che lascia sul posto gli avversari. Adesso la strada è in discesa, Ortona sbaglia un paio di palloni e quando Marks spedisce la battuta in rete la Gas Sales è avanti 2-0. A questo punto la squadra di Botti si spegne.

Il 6-2 ospite arriva con un muro e due errori dei padroni di casa, che stavolta favoriscono il vantaggio degli abruzzesi. Errore grave, perché Marks e compagni ne approfittano e prendono il largo prima sul 10-4 quindi con il 14-6 che di fatto segna la frazione. Si chiude 25-15 con la Gas Sales mai  in gara.

Il quarto set è molto simile al terzo, anche se Botti in avvio prova a cambiare. Dentro Mercorio per Yudin e Canella stabilmente per Copelli, ma dopo pochi scambi il tecnico inserisce Yudin per Klobucar, puntando su un assetto che non modificherà più fino al termine.

Marks è scatenato (chiuderà con 29 punti), e trova il 14-9, quindi gli abruzzesi conservano a lungo un vantaggio di quattro lunghezze che i padroni di casa riducono solo nel finale, troppo tardi per sperare di agguantare il set e i tre punti. Si va al tie break e diventa protagonista Alessandro Fei.

La Gas Sales arriva a condurre 7-4 prima di farsi recuperare senza però mai andare sotto. Raggiunto il 10-9 la squadra di Botti accelera: Fei, Tondo e Yudin (dopo un salvataggio di piede dello stesso Fei) trovano il 13-9.

L’ultimo brivido è sul match point dei padroni di casa, Dolfo manda fuori ma l’arbitro fischia un fallo di posizione a Piacenza. Poi ancora Dolfo spedisce in rete il pallone decisivo consegnando due punti ai biancorossi.

GAS SALES PIACENZA-SIECO SERVICE ORTONA 3-2 (25-19,25-20, 15-25, 21-25, 15-12)

GAS SALES PIACENZA: Copelli 4, Paris 4, Klobucar 6, Tondo 14, Fei 18, Yudin 17; Fanuli (L), Ingrosso 1, Canella, Mercorio 10, Beltrami. Ne: Ceccato, De Biasi, Cereda (L). All. Botti SIECO SERVICE ORTONA: Ogurcak 11, Menicali 6, Marks 29, Dolfo 7, Simoni 7, Lanci; Toscani (L), Pesare (L), Sitti, Sorrenti, Fiscon 1. Ne: Zanettin e Berardi. All. Lanci

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.