PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piacenza autoritario, vittoria sulla Juve U23 e primato in classifica (0-2) COMMENTO – VIDEO foto

Un Piacenza autoritario si impone nel posticipo al “Moccagatta” di Alessandria sulla Juventus Under 23: decidono le reti nel primo tempo di Di Molfetta e Sestu, che regalano ai biancorossi il nuovo primato in classifica.

Davvero una bella prova quella dei ragazzi di Franzini, che si candidano sempre più ad un ruolo di protagonisti in questo campionato.

LA PARTITA – Franzini, privo di Mulas, Silva e Porcari, sceglie Pesenti in attacco supportato da Sestu e Di Molfetta. E’ un bel Piacenza nel primo tempo, la Juve manovra nei primi minuti ma al 13’ i biancorossi sono già in vantaggio: erroraccio di Andersson che perde palla sull’attacco di Pesenti, Nicco ne approfitta e pesca in area Di Molfetta che trafigge Del Favero.

La reazione dei padroni di casa non si fa attendere: la conclusione dalla distanza di Pereira è da applausi ma si stampa all’incrocio. La Juve tiene palla, il Piacenza è pronto a ripartire e colpisce al 38’ con un’azione da manuale: Nicco ruba palla e serve Di Molfetta che lancia Sestu, l’esterno entra in area e trafigge per la seconda volta l’estremo difensore bianconero.

La Juve si fa vedere con Mavidivi, ma è del Piacenza l’ultima occasione con Barlocco che va alla conclusione all’interno dell’area, parata.

A inizio ripresa nella Juve entra Zanimacchia (piuttosto vivace in avvio), mentre il Piacenza perde Della Latta sostituito da Corradi. Il canovaccio della gara però non cambia, i bianconeri fanno possesso palla senza riuscire ad affondare in avanti ed è il Piacenza ad andare vicino al tris con Pesenti, la cui conclusione in area è respinta di piede da Del Favero.

Lo stesso attaccante è sostituito nel finale da Romero, che appena entrato va ad un passo dalla terza rete con uno stacco imperioso di testa che sfiora il palo.

I biancorossi legittimano così pienamente una vittoria che li proietta di nuovo in testa alla classifica: domenica al Garilli appuntamento con il derby contro il Pro.

Franzini: “Non guardiamo la classifica” – Soddisfatto il tecnico Franzini a fine gara: “Abbiamo fatto bene e interpretato la partita come l’avevamo preparata – le sue parole ai microfoni di Raisport -, anche se nei primi minuti abbiamo concesso un paio di conclusioni a Pereira e siamo stati fortunati, perchè la gara poteva cambiare”.

“Non guardiamo la classifica – ha aggiunto -, certo fa piacere essere davanti e cercheremo di continuare così: ci sono squadre che devono recuperare diverse partite, noi intanto proveremo a fare più punti possibili. Abbiamo tante potenzialità a livello tecnico e varianti, l’importante è che rimangano questa voglia, questo entusiasmo e questa determinazione”.

LA SINTESI da Sportube.tv

LA FORZA DELL’ORGANIZZAZIONE – Il COMMENTO di Luigi CariniJuventus under 23 – Piacenza è la paradigmatica partita in cui si dimostra come l’organizzazione di gioco sia più importante delle doti individuali.

Non che il Piacenza non abbia qualità nei singoli, anzi il valore di alcuni biancorossi sembra addirittura sprecato in questa categoria, ma la forza di questa squadra è l’organizzazione di gioco che ha saputo darle il suo allenatore.

Il primo tempo del Piacenza è semplicemente perfetto. Il secondo direi di tutta tranquillità, con pochi rischi ed altre opportunità per arrotondare il punteggio. Controllo dell’avversario nella propria metà campo, lasciandogli il possesso palla ma chiudendogli gli spazi per partire con veloci azioni di rimessa a cui partecipano più giocatori che colpiscono con chirurgica precisione.

Poi c’è il fattore agonistico. Il Piacenza con grinta e determinazione ed esperienza, la Juventus con un impegno agonistico soltanto accademico con un gruppo di giocatori, certamente molto giovani, più intenti a mostrare le loro qualità tecniche che a sacrificarsi per la squadra.


Questa terza vittoria esterna (su 4 partite) ha una notevole importanza perché permette alla squadra del presidente Gatti di portarsi al comando della classifica, anche se la graduatoria è assolutamente virtuale in quanto mancano ancora molte partite da recuperare, dimostrando una maturità ed una personalità destinate a produrre frutti sempre più consistenti.


Diversi i motivi di conforto offerti da questa partita. Cominciamo con la salute atletica della squadra che, pur su di un campo pesante, ha mantenuto ritmi alti per tutta la gara non permettendo mai alla Juventus di rientrare in partita.

Quindi sono importanti le reti degli esterni: Sestu (davvero monumentale la sua prestazione) e Di Molfetta sono stati eccellenti. Di Molfetta, oltre a segnare una splendida rete, ha fornito l’assist per la rete di Sestu. Poi il gran lavoro dei centrocampisti (Nicco su tutti) nella protezione della difesa, che non è andata mai in affanno.

Infine la difesa è sempre stata abile e tempestiva nel chiudere gli spazi (salvo in una occasione) grazie agli automatismi di tutta la squadra.
 Dal Moccagatta di Alessandria arrivano, quindi, indicazioni molto confortanti.

Domenica c’è il derby col Pro Piacenza. Il risultato sembra scontato.


JUVENTUS UNDER 23 – PIACENZA 0-2

(13′ Di Molfetta, 39′ Sestu)

Juventus U23: Del Favero, Andersson (1’ st. Zanimacchia), Muratore (Cap.) (15’ st. Emmanuello), Tourè, Kastanos (27’ st. Olivieri), Pereira Da Silva, Mavididi (15’ st. Bunino), Di Pardo, Morelli, Beruatto, Coccolo.
A disposizione: Nocchi, Siano, Zappa, Makoun Reyes, Nicolussi Caviglia, Pozzebon, Del Prete. Allenatore: Mauro Zironelli.

Piacenza: Fumagalli, Pegreffi (Cap.), Bertoncini, Sestu, Nicco, Pesenti (33’ st. Romero), Della Latta (3’ st. Corradi), Di Molfetta, Marotta, Troiani, Barlocco. A disposizione: Verderio, Calore, Sylla, Cauz, Silva, Fedato, Spinozzi. Allenatore: Arnaldo Franzini.

Ammoniti: 16’ pt. Coccolo, 14’ st. Muratore, 17’ st. Morelli, 36’ st. Pereira Da Silva (J), 43’ st. Bertoncini (P).

LA CRONACA

93′ – Triplice fischio: Juve U23 – Piacenza 0-2

90′ – Tre minuti di recupero

89′ – La punizione dello stesso Pereira è respinta dalla barriera

88′ – Ammonito Bertoncini, fallo al limite dell’area su Pereira

86′ – Nicco va al tiro, Romero corregge e spiazza del Favero: rete annullata per fuorigioco

85′ – Pereira va al tiro da fuori area, conclusione potente che si spegne sopra la traversa

84′ – Del Favero sbaglia e regala palla al Piacenza, Sestu prova a sorprenderlo dalla distanza ma la palla finisce alta

81′ – Brutto fallo di Pereira su Nicco, giallo per il bianconero

79′ – Subito Romero pericoloso: stacco imperioso e pallone fuori di poco a portiere battuto

78′ – Cambio in avanti per Franzini: Romero sostituisce Pesenti, autore di una buona prova

76′ – Ci prova Pereira direttamente su calcio d’angolo, pallone di poco alto sulla traversa

73′ – Nuovo cambio nella Juve, entra Olivieri per Kastanos

67′ – Occasione per Pesenti, che riceve palla in area e calcia: Del Favero respinge di piede

62′ – Giallo anche per Morelli per fallo di mano

60′ – Doppio cambio Juve: dentro Bunino per Mavididi e Emmanuello per Muratore

59′ – Giallo per Muratore per una trattenuta su Sestu

54′ – Ancora Zanimacchia pericoloso: servito in area da Mavididi fa partire una conclusione da posizione defilata che si spegne sopra la traversa

48′ – Problemi per Della Latta, entra Corradi

47′ – E’ del neo entrato Zanimacchia la prima conclusione della ripresa, palla abbondantemente a lato

Inizia la ripresa: nella Juve entra Zanimacchia per Andersson

Fine primo tempo: Piacenza in vantaggio per 2-0 sulla Juve Under 23, a segno Di Molfetta e Sestu

46′ – Occasione Piacenza, Barlocco si accentra e calcia all’interno dell’area, conclusione parata. Un minuto di recupero

44′ – Juve in avanti, Mavididi pescato in verticale va al tiro in area, palla sull’esterno della rete

39′ – Raddoppio Piacenza: ripartenza dei biancorossi con Di Molfetta che pesca Sestu, l’esterno entra in area e batte per la seconda volta Del Favero

29′ – Ripartenza del Piacenza, Barlocco va sul fondo e centra in area ma Pesenti non ci arriva

23′- Ci prova Kastanos, Fumagalli si distende e devia in corner

15′ – Risposta della Juve: botta di Pereira che centra l’incrocio dei pali

13′ – Piacenza in vantaggio: Andersson sbaglia un disimpegno difensivo, ne approfitta Sestu che serve Di Molfetta che in area trafigge Del Favero

11′ – Juve alla conclusione due volta in pochi secondi, prima Pereira inpegna Fumagalli, poi è Toure a calciare debolmente verso il numero uno biancorosso

8′ – Prima conclusione della gara di Muratori, pallone centrale parato Fumagalli

1′- Fischio d’inizio della gara

Formazioni

Juventus Under 23: Del Favero, Andersson, Muratore, Toure, Kastanos, Pereira, Mavididi, Di Pardo, Morelli, Beruatto, Coccolo. A disposizione: Nocchi, Siano, Zappa, Emmanuello, Bunino, Olivieri, Makoun, Nicolussi, Zanimacchia, Pozzebon, Del Prete. All.: Zironello.

Piacenza: Fumagalli, Pergreffi, Bertoncini, Sestu, Nicco, Pesenti, Della Latta, Di Molfetta, Marotta, Troiani, Barlocco. A disposizione: Verderio, Calore, Sylla, Cauz, Silva, Corradi, Fedato, Spinozzi, Romero. All.: Franzini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.