PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mafia nigeriana e prostituzione, Tagliaferri (FdI) interroga la giunta regionale

Più informazioni su

“A Montale, quartiere della periferia est di Piacenza, trovate sotto un cavalcavia in un cesto, zampe di gallina tranciate, insieme alla testa, verdure varie e bottiglie di rum, certamente usati per un rito woodoo attuato per soggiogare ‘lucciole’ nigeriane, giunte nel nostro paese in cerca di un futuro diverso dalla schiavitù e violenza”.

“A Modena – notizia di ieri – una giovane di 21 anni costretta a prostituirsi con rito woodoo. A Ravenna, su ordine della Direzione distrettuale antimafia sarda, sono stati arrestati 27 nigeriani del clan criminale “Calypso Nest” con le accuse di associazione di stampo mafioso, sfruttamento della prostituzione e traffico internazionale di stupefacenti”.

Il consigliere regionale Giancarlo Tagliaferri di Fratelli d’Italia interroga la Giunta per sapere “quale sia l’incidenza delle donne che si rivolgono ai centri di accoglienza antiviolenza, vittime della mafia nigeriana che le obbliga a prostituirsi”.

“Il clan Calypso Nest – afferma – sarebbe riconducibile al noto gruppo mafioso della ‘Supreme Eiye Confraternity’ operante a livello internazionale, una gang criminale nata negli anni 80 come costola dei Black Axe, culto segreto studentesco nigeriano dedito ad attività illegali”.

“Considerando che la Regione sostiene giustamente i Centri che accolgono e proteggono le donne dai racket mafiosi, oltre che dalla violenza domestica e di ogni genere”, Tagliaferri chiede “se non intenda costituirsi parte civile in tutti i processi contro i casi di mafia nigeriana, reinvestendo gli eventuali proventi provenienti da sequestri alle cosche mafiose nigeriane, proprio in quegli stessi centri che sottraggono loro, salvandole, donne in stato praticamente di schiavitù”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.