PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovi operatori dell’autoriparazione, il diploma e i complimenti delle autorità per quindici giovani foto

In un epoca in cui crescono disagio e problematiche giovanili, c’è chi sceglie di puntare sulla formazione professionale pensando in modo concreto al proprio futuro.

E’ la scelta fatta dai quindici ragazzi che martedì pomeriggio, al termine di un percorso di formazione biennale (2.000 ore) o triennale (3.000 ore) realizzato dal Ecipar – l’Ente di formazione di CNA Piacenza -, sono stati protagonisti della cerimonia di consegna dei diplomi.

Da oggi, grazie al diploma di “Operatore meccatronico dell’autoriparazione”, questi quindici ragazzi sono veri e propri tecnici professionali in grado di individuare i guasti meccanici di un autoveicolo, di riparare e sostituire le parti danneggiate e di effettuare la manutenzione complessiva con competenze specifiche anche per le parti elettriche ed elettroniche.

A consegnare i diplomi, le massime autorità cittadine ma anche i vertici regionali e provinciali di CNA e di Ecipar: il Prefetto di Piacenza, Maurizio Falco, il Sindaco e Presidente della provincia Patrizia Barbieri, il Presidente della Camera di Commercio, Alfredo Parietti, il Presidente regionale di CNA Emilia Romagna, Dario Costantini, quello territoriale di Piacenza, Giovanni Rivaroli, il Presidente regionale di Ecipar, Gualtiero Ghirardi, quello provinciale Marco Salvatori, il Direttore di CNA Piacenza Enrica Gambazza e l’imprenditrice Barbara Varani.

“I percorsi formativi che avete compiuto – ha detto il Sindaco Patrizia Barbieri, rivolgendosi ai ragazzi – oltre ad essere importanti per l’economia del nostro territorio, vi aiuteranno a costruirvi il futuro”.

“I “mestieri” che avete scelto di imparare con impegno e sacrificio sono altamente spendibili dal punto di vista occupazionale, e per questo desidero ringraziare CNA ed Ecipar, i formatori e i docenti che vi hanno seguito e che vi hanno accompagnato in questo percorso di crescita”.

Concetti ribaditi anche dal Prefetto Falco, che nel suo saluto ai neo diplomati ha posto l’accento sulla grande attenzione che le Istituzioni locali stanno rivolgendo al mondo giovanile.

“Insieme alle altre Istituzioni cittadine stiamo cercando di aiutare i giovani a superare le difficoltà della vita quotidiana, quello che chiamiamo disagio giovanile. Tra le paure dei giovani d’oggi c’è proprio il pensiero del futuro, la fatidica domanda “cosa farò da grande?”.

Voi, grazie a CNA ed Ecipar e grazie a questo diploma, avete dato una risposta concreta a questo interrogativo e al vostro futuro. Un mio consiglio? Recuperate le relazioni personali, state insieme, fate inclusione”.

Complimenti ai neo diplomati per questa “scelta di qualità professionale di cui il nostro Paese ha bisogno” sono venuti dal Presidente della Camera di Commercio Parietti, che ha anche elogiato il lavoro svolto da CNA sul territorio per il ricambio generazionale nelle imprese.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Ghirardi, che ha ricordato “i 500.000 tecnici specializzati di cui l’Italia avrà bisogno nei prossimi quattro anni, competenze professionali come quelle che avete conseguito con questo corso di studi”, mentre il Presidente Costantini, rivolgendosi ai ragazzi, ha posto l’accento “sulla passione che dovrete mettere nel lavoro, la stessa passione che ha caratterizzato il percorso di formazione che avete compiuto. E non dimenticate la sicurezza, perché non conta soltanto trovare un lavoro, ma è importante anche svolgerlo con attenzione e consapevolezza”.

Prima della consegna dei diplomi, il saluto conclusivo del Presidente provinciale di CNA, Giovanni Rivaroli. “Ecipar ha il compito di rispondere ai bisogni formativi delle nostre imprese, per garantire la crescita costante del nostro tessuto produttivo”.

“Voi ne siete un esempio concreto, per questo, oltre ad augurarvi un grande futuro, voglio ringraziare gli insegnanti e i tutor che vi hanno accompagnato in questo percorso di crescita”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.