PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Patrizia Barbieri volontaria per un giorno per i ragazzi del Centro Tandem

Nell’ambito del progetto Vip – Volontari in Primalinea – promosso da Svep (Centro di servizio per il volontariato di Piacenza), in collaborazione con 33 associazioni di città e provincia, il sindaco Patrizia Barbieri presterà servizio martedì 27 novembre dalle 17 alle 19, al Centro Tandem – Casa del Fanciullo in piazzale delle Crociate.

Presso la struttura educativa vengono svolte attività ricreative, sportive e formative, di sostegno scolastico e socializzazione, suddivise tra due gruppi: uno composto da ragazzi delle scuole medie inferiori e l’altro da giovani degli istituti superiori, coinvolgendo una fascia d’età che va dagli 11 ai 18 anni.

Il Centro si avvale di un’equipe multidisciplinare, formata da sette educatori professionali e un coordinatore, e ospita sino a 40 ragazzi. Il rapporto numerico di un educatore ogni cinque utenti permette al Centro socio-educativo Tandem di incentrare gli interventi sulla valorizzazione della relazione come strumento di crescita, nonché sull’attenzione ai bisogni dei ragazzi.

La stessa équipe si occupa anche della formazione all’interno delle scuole della provincia di Piacenza e agli operatori del terzo settore, nonché dei progetti di attività assistite con gli animali. Dal proprio obiettivo, la struttura prende il nome: crescere ragazzi che, in età adulta, abbiano le competenze per prendere in mano il manubrio del tandem e dare una direzione alla propria vita.

Il sindaco Patrizia Barbieri si dichiara felice di svolgere questa esperienza: “A parte il fatto che la solidarietà è l’unico investimento che non fallisce mai, questa iniziativa di Svep conferma che uno degli scopi della vita è crescere e condividere”.

“Ho due figlie – aggiunge – e il contatto con i ragazzi rappresenta un’esperienza imprescindibile. Per questo ho dato la mia disponibilità al Centro Tandem, che racchiude anni di storia legati alla figura di Padre Gherardo, che tanto ha fatto per i giovani meno abbienti e in condizioni di difficoltà”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.