PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il professor Forte “Immobiliare penalizzato e la mini flat tax non basta” foto

“L’immobiliare in Italia tra spread e flat tax”, è il tema della tavola rotonda che si è tenuta a Piacenza Expo nell’ambito della tre giorni del GIC (Giornate Italiane del Calcestruzzo) organizzata da Confedilizia.

Relatori sono stati Francesco Forte (Professore emerito dell’Università La Sapienza di Roma), Tommaso Foti (Vicepresidente del Gruppo di Fratelli d’Italia – Camera dei Deputati), Gian Battista Baccarini (Presidente Fiaip – Federazione italiana agenti immobiliari professionali) Corrado Sforza Fogliani (Presidente Centro studi Confedilizia) e Giorgio Spaziani Testa (Presidente Confedilizia).

Il professor Forte ha sottolineato la crescita ancora al di sotto del Pil per l’industria delle costruzioni in Italia: “Nell’economia italiana c’è un andamento duale, il settore delle costruzioni ha patito la tassazione patrimoniale degli immobili e politiche di bilancio che hanno ridotto gli investimenti per privilegiare i consumi”.

“Devo dire che mentre c’è stata la promessa di una riduzione fiscale mediante la flat tax, questa non viene attuata se non molto parzialmente. Purtroppo nel settore immobiliare non ci sono misure adeguate, invece di estendere la cedolare secca per gli immobili commerciali, nella prossima finanziaria c’è solo una riduzione di imposte unicamente per i nuovi contratti”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.