PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Programmi di educazione alimentare per gli alunni dell’Istituto Sant’Eufemia di Piacenza

Più informazioni su

Grande interesse da parte dei genitori durante l’Open Day dell’Istituto Sant’Eufemia di Piacenza, in via San Marco 37, che si è svolto sabato 24 novembre, durante il quale le famiglie hanno potuto visitare le aule, i laboratori e la cucina interna e sono stati esposti i progetti di educazione alimentare firmati Elior, che dal lunedì al venerdì, si occupa dei pasti dei circa 200 bambini che frequentano l’istituto. L’appuntamento sarà replicato anche il 12 gennaio.

Tra le novità di quest’anno scolastico i nuovi programmi di educazione alimentare: nel mese di novembre si sono svolti tre diversi percorsi didattici, promossi da Elior, dedicati sia ai bambini della Scuola dell’Infanzia sia a quelli della Scuola Primaria, con l’obiettivo di educare sul tema dell’alimentazione e delle regole di comportamento da tenere a tavola.

I percorsi formativi, presentati per l’occasione dall’educatrice alimentare di Elior Annalisa Binati, sono stati pensati composti da una parte teorica e da una più divertente, con giochi ed attività didattiche. Caratteristica dell’approccio è la gestione interattiva delle lezioni, ad esempio leggendo il Vocabolario del Galateo e stimolando i ragazzi a trovare nuove parole.

Il progetto “Etichette Alimentari”, per i bambini della scuola primaria, ha coinvolto esclusivamente i 23 alunni della quinta classe, i quali hanno imparato a leggere le etichette più accuratamente. Il progetto si è focalizzato sull’insegnamento dell’attenta lettura dell’etichetta, in particolare sul nome dell’alimento, degli ingredienti, della durabilità del prodotto, delle condizioni per la conservazione e sul luogo di provenienza.

Le attività didattiche proposte hanno avuto lo scopo di far mettere in pratica agli alunni ciò che hanno imparato, identificando gli ingredienti presenti in una ricetta o le differenti componenti dell’etichetta; in questo modo i bambini potranno effettuare scelte d’acquisto più consapevoli quando si trovano all’interno di un supermercato.

Il programma “Arcobaleno in Pentola” è stato rivolto ai 28 bambini della scuola dell’infanzia ed agli alunni della scuola primaria, 38 alunni in tutto tra la prima e la terza classe. Il percorso formativo ha avuto lo scopo di insegnare le varie proprietà nutritive degli alimenti vegetali in base al loro colore, di far comprendere quanto sia importante avere una dieta varia e sana per aumentare l’apporto nutritivo di ogni pasto. Durante lo svolgimento del progetto, oltre al momento di apprendimento, è stato previsto anche un momento di gioco differenziato per le diverse fasce d’età. I bambini si sono divertirti a dipingere con i colori estratti naturalmente dalla frutta e dalla verdura a disposizione e hanno avuto la possibilità di comporre il proprio menù arcobaleno.

Infine, il terzo progetto formativo si chiama “Galateo a Tavola”, e ha previsto un insegnamento rivolto agli alunni della scuola primaria. I 45 bambini della seconda e quarta classe, hanno compreso come valorizzare il pasto da un punto di vista sia educativo sia sociale. È stato insegnato loro come apparecchiare la tavola secondo le regole del Galateo, come comportarsi durante il pasto in modo da renderlo piacevolmente educato, tutti i giorni dalla A alla Z. Sono state proposte attività didattiche come il “Gala Quiz” dove gli alunni hanno messo alla prova le loro conoscenze.

Le iniziative di educazione alimentare rientrano nel progetto multidisciplinare per le scuole di Elior, che ogni giorno prepara i pasti per l’Istituto Sant’Eufemia e altre scuole della provincia di Piacenza. Le attività sono realizzate con la collaborazione di dietisti, educatrici alimentari e coordinate da Claudia Saroni, Responsabile dell’educazione alimentare del Gruppo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.