PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quartiere Roma, si chiude alle 21 (tranne i locali): il divieto diventa permanente

La Giunta comunale ha approvato, nella seduta di venerdì 23 novembre, un provvedimento che individua il quartiere Roma quale area dove applicare in modo stabile il nuovo art. 18 del Regolamento di Polizia Urbana, rendendo con ciò permanenti le regole introdotte nel corso dell’estate tramite ordinanze, la cui efficacia era però provvisoria e limitata nel tempo (30 giorni).

Da oggi, nel quartiere Roma, avranno quindi carattere di continuità le norme che prevedono la chiusura alle ore 21 degli esercizi commerciali senza spazio di somministrazione (ore 24 invece per locali come bar e ristoranti, nonché per le botteghe storiche), il divieto di vendita per asporto di alcolici e di qualsiasi bevanda in contenitore di vetro dalle ore 12 alle ore 7 ed il consumo su suolo pubblico.

Le sanzioni per chi dovesse contravvenire alle tre regole sono rispettivamente: 250, 250 e 100 euro.

Le vie interessate dal provvedimento sono le seguenti: piazzale Marconi, fino al civico 29, piazzale Roma, via Abbadia, via Abbondanza, via Alberini, via Benedettine, nel tratto da viale Abbadia a via Giordano Bruno, via Bracciforti, via Capra, via Crescio, via dei Mille, via Giarelli, via Guastafredda, nel tratto da via San Corrado Confalonieri a vicolo San Paolo, via La Primogenita, via Madoli, via Mignone, via Neve, via Pantaloni, via Pozzo, via Prati, via Roma, nel tratto da piazzale Roma a via Legnano, via San Corrado Gonfalonieri, via Sansone, via Tubini, via Torricella, via Trebbiola, via Valmagini, viale il Piacentino, viale Sant’Ambrogio dal civico 1 fino al civico 19, vicolo San Paolo.

“E’ un atto concreto e coraggioso – sottolinea l’assessore alla Sicurezza urbana, Luca Zandonella – per continuare a ristabilire ordine e decoro alla zona. Nel quartiere Roma e nell’area della stazione ferroviaria stiamo intervenendo da tempo sotto diverse forme: maggiori pattugliamenti della Polizia locale, introduzione di regole più stringenti in ambito commerciale, controlli congiunti con tutte le Forze dell’Ordine e, in prospettiva, l’installazione di telecamere il cui acquisto è già stato messo a bilancio”.

Prosegue l’assessore: “Le ordinanze della durata di 30 giorni di questa estate avevano dato buoni frutti, quindi abbiamo deciso di introdurre le relative norme in modo stabile nel tempo tramite la modifica di un articolo del Regolamento di Polizia Urbana e la conseguente delibera di Giunta”.

“Siamo riusciti ad intervenire preservando comunque chi porta un valore aggiunto al quartiere, come per esempio le botteghe storiche. Per tutti i locali, inoltre, il provvedimento prevede la possibilità di presentare progetti di riqualificazione sociale di aree pubbliche”.

“L’intenzione dell’Amministrazione – conclude Zandonella – è quella di continuare in questa direzione di fermezza senza tentennamenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.