PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il “Requiem nei monti” con l’Orchestra di Fiati del Conservatorio Nicolini fotogallery

L’Orchestra di Fiati del Conservatorio G. Nicolini di Piacenza, diretta da Luciano Caggiati, ha accompagnato nove cori nell’esecuzione del “Requiem nei monti” di Giovanni Veneri nel concerto svoltosi ieri nella Basilica di Santa Maria di Campagna.

In programma, anche la “Preghiera degli Alpini”, mentre lo scrittore-poeta Romano Franco Tagliati ha dato voce alla sua poesia “Dopo la guerra”.

L’evento si è inserito nel quadro celebrativo del Centenario della Grande Guerra, che la presidente del Conservatorio Paola Pedrazzini ha così commentato: «“Messa nel bosco. I soldati fra gli alberi… Durante la messa l’artiglieria infuria… Messa di requiem”. Così scrive nel suo diario nel maggio 1916 Alfredo Zapponi, un giovane spedito al fronte.

Un presagio che si avvera nell’orrore della trincea, tra amputazioni, cadaveri, malattie. “Quando sarò a casa” scrive “vorrò che Maria mi canti, mentre io sederò al pianoforte” e questi pensieri lo salvano mentalmente dalla follia della guerra. Hanno l’età di Alfredo gli allievi del Nicolini che useranno la Musica, oggi, cento anni dopo la fine di quella guerra, per ricordane l’assurdità».

La presidente continua: «Sono molto felice che il Conservatorio abbia partecipato a questo evento e che sia stata scelta la Musica per celebrare il centenario della Grande Guerra attraverso un inno alla Pace. Ringrazio i presidenti Danilo Anelli e Roberto Lupi, l’amministrazione comunale, gli sponsor che hanno reso possibile l’iniziativa (Banca di Piacenza, Steriltom, Cementirossi).

Ringrazio il Maestro Giovanni Veneri per la sua presenza significativa qui stasera. Infine ringrazio i docenti e gli studenti del Conservatorio Nicolini e in particolare il Maestro Caggiati che ha diretto l’orchestra dei fiati del Conservatorio. Sono stati bravissimi».

Il concerto è stato promosso, oltre che dal Nicolini, da Sezione Alpini di Piacenza e Famiglia Piasinteina, con il patrocinio del Comune e grazie alla disponibilità dei frati minori di Santa Maria di Campagna e il sostegno di Banca di Piacenza, Sterlitom e Cementirossi.

Sul palco cori da Parma e Fidenza, oltre che da Piacenza: Ana Valtidone, Laus Vocalis, Vox Canora,
Armonie dei Colli, Corale Giuseppe Verdi, Coro Monte Orsaro, Coro Cai Mariotti, Colliculum Coro, Corale S. Donnino di Fidenza.  (nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.