PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sconfitta di misura per il Pro contro l’Albissola (1-0) COMMENTO

Più informazioni su

ALBISSOLA – PRO PIACENZA (1-0) Martignago al 66′ FINALE

Domenica nera per il calcio piacentino. Anche il Pro Piacenza esce sconfitto dalla partita di Chiavari contro l’Albissola.

Una partita avara di occasioni e anche di emozioni, ma la sconfitta punisce troppo severamente i rossoneri, che hanno colpito una traversa al 16′ su punizione di Ledesma, mentre al 52′ Zanchi si è visto deviare in calcio d’angolo la girata ravvicinata da un miracoloso intervento del portiere ligure.

E’ la terza vittoria in campionato per l’Albisola che sale a 11 punti, mentre il Pro Piacenza resta fermo a 12. I rossoneri saranno impegnati mercoledì alle 14,30 nel recupero della prima giornata contro la Robur Siena.

IL COMMENTO di Luigi Carini – Prendere un gol in contropiede in trasferta è decisamente da polli; ma succede, specie quando si ha voglia di ben figurare, di dimostrare che, non ostante la gravi condizioni in cui versa la società, la squadra è ben viva con tanta professionalità e buoni valori tecnici.

Il Pro Piacenza a Chiavari contro l’Albissola gioca una buona partita; per un’ora è superiore all’avversario, potrebbebanche passare in vantaggio con una punizione di Ledesma che va a sbattere sul legno. Probabilmente proprio perché vede la possibilità di vincere si fa troppo coraggiosa e prende il gol beffa che la condanna alla sconfitta.

Le partite del Pro Piacenza si potrebbero commentare in fotocopia tanto somigliano. I rossoneri, una volta con Giannichedda ed oggi con Maspero, giocano un buon calcio dal lato estetico ma poco efficace.

Il problema è quello di concretizzare. Maspero ha aggiunto un trequartista (Milani) de la manovra è diventata più offensiva, ma ciò non basta. Comunque la squadra è in crescita e dovrebbe confermarlo nelle prossime due impegnative gare casalinghe contro l’ottimo Siena (mercoledì) e la capolista Carrarese (domenica).

Intanto gravi nubi minacciano il futuro della rosa dove una decina di giocatori hanno messo in mora la società (il che significa che potrebbero lasciare la squadra in tempi molto brevi), altri aspettano il mercato di gennaio per approdare ad altri lidi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.