PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Società, finanza e immobili: convegno a Piacenza su conservazione e nuove norme

Conservare il patrimonio immobiliare nei diversi passaggi generazionali, allo stesso tempo facendo fronte al cambiamento di valore, alle innovazioni e alle nuove richieste delle normative: se ne discuterà mercoledì 28 novembre a Piacenza nel convegno organizzato da Primogenita Srls, SPI private bank e Idea Building Srl.

Per l’appuntamento, rivolto a professionisti e imprenditori, è stato scelto il titolo “Società, finanza ed immobili”.

Oggi, come non mai, anche il patrimonio immobiliare di una famiglia, in passato considerato praticamente immutabile e quasi eterno, è in realtà in continua evoluzione, soprattutto nel modo in cui può essere valutato dal mercato delle case ma anche dalle istituzioni e da una visione diversa data dal progresso tecnologico nel campo delle costruzioni.

L’evento si svolgerà presso il Seminario Vescovile di Piacenza a partire dalle ore 19,00 con apertura degli interventi alle 19.15 e buffet a chiusura dell’incontro.

A ripercorrere questi temi e a dare nuove prospettive saranno tre relatori: il dott. Pier Giuseppe Bollati, amministratore di Primogenita Srls, parlerà di “Cambiamenti e costanti generazionali nella società”; la dott.ssa Angela Briggi, consulente finanziario SPI private bank spiegherà “La gestione dei patrimoni famigliari, scenari passati e futuri; mentre il geom. Nicola Busca, co-founder di Idea Building Srl, illustrerà “Il patrimonio immobiliare, evoluzione e innovazione”.

Il valore del lasciato immobiliare di 40 anni fa era molto diverso rispetto a quello odierno, che deve fare fronte anche a un imminente cambiamento normativo che sarà approfondito nell’intervento di Idea Building: NZEB (Nearly Zero Energy Building), nuova normativa in vigore dal 2021 per gli edifici privati e dal 2019 per quelli pubblici, renderà le strutture delle costruzioni protagoniste al pari dell’impiantistica nelle valutazioni delle certificazioni energetiche e, di conseguenza, nella realizzazione di case a consumo quasi zero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.