PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sorpresa a rubare nel supermercato, aggredisce la cassiera a morsi e calci. Arrestata

Più informazioni su

I carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Piacenza hanno arrestato in flagranza di reato la 33enne piacentina B.J., con l’accusa di rapina impropria e lesioni personali.

A chiedere l’intervento al 112 è stata la cassiera del supermercato “Crai” di via Campagna, nel pomeriggio del 26 novembre. Nel tentativo di bloccare la giovane, sorpresa ad occultare generi alimentari dell’importo complessivo di 6 euro, in uno zaino e sui propri indumenti, la cassiera sarebbe stata colpita con ripetuti calci e morsa all’avambraccio destro.

I militari si sono recati immediatamente sul posto e tramite le vetrate del supermercato hanno inequivocabilmente visto l’autrice dei fatti in atteggiamenti aggressivi mentre cercava di colpire con dei calci la cassiera e il padre di quest’ultima con l’intento di divincolarsi e di darsi alla fuga.

I militari hanno fermato quindi la giovane piacentina (pregiudicata) che avrebbe opposto una energica resistenza ed è stata tratta in arresto ed accompagnata presso la sua abitazione in Piacenza, ove la stessa è stata sottoposta alla misura degli arresti domiciliari a disposizione della Procura di Piacenza in attesa del processo per direttissima previsto per la mattinata odierna.

La cassiera, accompagnata in ospedale, è stata medicata con 4 giorni di prognosi.

Un secondo arresto è stato messo a segno dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Piacenza.

Vans rubate

A finire in manette il 22enne di origini venezuelane C.H.H.J., domiciliato in provincia di Lodi, perché sorpreso e bloccato dai militari operanti mentre usciva dal negozio “Pittarosso” di piazzale Marconi dopo aver danneggiato i sistemi antitaccheggio e aver portato via un paio di scarpe marca “Vans”, dichiarando altresì false generalità.

L’arrestato è stato collocato presso la camera di sicurezza del comando dei carabinieri, a disposizione della Procura della Repubblica di Piacenza per il rito direttissimo svoltosi in mattinata odierna.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.