PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tutti pazzi per i mattoncini Lego, in 4mila alla Galleria Alberoni foto

Più informazioni su

Oltre 4mila visitatori da molte parti d’Italia per Piace Mattoncini 2018, l’evento dedicato ai LEGO e alle costruzioni più famose al mondo, che si è tenuto lo scorso weekend nella splendida location della Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni di Piacenza.

La manifestazione chiude con successo il quinto anno di vita dell’associazione “Piacenza Bricks” e anche quest’anno ha richiamato l’attenzione di moltissimi tra grandi e piccini che hanno approfittato del fine settimana per immergersi in un mondo fantastico e prendere parte alle iniziative messe a disposizione dei visitatori.

Grande novità di quest’anno, in occasione dell’uscita del film “Animali Fantastici – I crimini di Grindelwald”, un tavolo dedicato al mondo del famosissimo maghetto Harry Potter con l’esposizione di numerosi scenari dedicati alla saga di J.K. Rowling prodotti dalla casa danese compreso il nuovissimo Castello di Hogwarts che con i suoi 6.020 pezzi entra di diritto nella rosa dei set più grandi mai prodotti.

Piacenza Bricks, con i suoi trentasei soci espone tutte le linee tematiche della casa danese, proprio perché ciascun associato ha le proprie preferenze in merito, questo consente di offrire una panoramica amplissima delle possibilità offerte da un gioco che è sempre diverso da se stesso e che garantisce illimitate esperienze costruttive.

Non è infrequente, quindi, che i soci collaborino nella realizzazione delle ambientazioni, offrendo non solo elementi già costruiti ma anche supporto tecnico e suggerimenti come è ben dimostrato dall’immenso diorama dedicato alla linea City, ogni anno in espansione integrato con fantastici MOC (acronimo che definisce le creazioni originali) degli associati.

In questa occasione è stato allestito uno spazio dedicato alle favole Disney, un vero piacere per gli occhi, una stazione Artica di vastissime proporzioni e la collezione di Brickheads tra cui spiccava anche un’opera originale, il pagliaccio Pennywise del romanzo IT realizzato da uno dei giovanissimi dell’Associazione.

Come sempre amplissimo spazio è stato destinato ai bambini che, oltre al ben noto spazio gioco, quest’anno hanno avuto la possibilità di cimentarsi in un concorso creativo destinato ai ragazzi delle scuole elementari e medie.

Alla gara – che prevedeva la realizzazione di costruzioni di fantasia in 15 minuti, con pezzi LEGO prestabiliti e forniti dall’organizzazione – hanno partecipato 80 ragazzi. Tra i 6 finalisti scelti dalla giuria negli altrettanti turni di gara, a spuntarla è stato Nikola Poplasen di Piacenza con una creazione articolata e coloratissima.

A tutti i bambini è stato consegnato un attestato di partecipazione e un piccolo omaggio, mentre ai finalisti l’Associazione ha regalato un set della nota casa danese.

Nata nel marzo del 2014, Piacenza Bricks è un rLUG (“Recognized Lego Users Group”), uno dei pochi club riconosciuti dalla LEGO in Italia. Ha all’attivo ben 17 eventi realizzati sul territorio di Piacenza, e partecipa come ospite con le opere dei propri associati anche a manifestazioni realizzate nel resto del Paese.

Sono moltissime le location che hanno ospitato i diorami degli associati, non solo in città ma anche in provincia, così da poter raggiungere quanti più estimatori possibili, di tutte le età, perché se è vero che i mattoncini nascono come elemento ludico per bambini è altresì vero che sono spesso gli adulti a mantenere viva questa passione, tramandandola di generazione in generazione.

Accade così anche all’interno dell’associazione Piacenza Bricks dove nonni condividono scenari con figli e nipoti e coppie progettano diorami affiancandosi nella realizzazione delle ambientazioni dimostrando, ancora una volta, che queste costruzioni non hanno limite di età o di genere e che l’esperienza degli adulti è perfetta per esprimere la fantasia dei più giovani.

La passione per il “mattoncino” più famoso della storia accomuna milioni di persone in tutto il mondo consentendo di spaziare tra le tematiche più varie: dalle ambientazioni cittadine ai supereroi, alla fantascienza, al mondo dei fumetti.

Così è anche per gli associati di Piacenza Bricks che, di anno in anno, predispongono scenari sempre più vasti e ricchi di dettagli. Basti pensare che nel corso del tempo ciascun associato ha ampliato il proprio lavoro tanto da necessitare nuovi spazi espositivi e che l’associazione è in costante crescita.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.