PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vestito come Diabolik aggredisce il metronotte. Furto sventato al Capitolo

Più informazioni su

Vestito come Diabolik aggredisce l’agente di Metronotte Piacenza. La guardia però ha la meglio, sventa il furto e recupera elettrodomestici per alcune migliaia di euro.

Non sono riusciti nel loro intento i tre malviventi che avevano programmato un furto ai danni di un magazzino di stoccaggio di elettrodomestici nella zona del Capitolo.

Il sofisticato impianto di sorveglianza e il tempestivo sopraggiungere delle pattuglie di Metronotte Piacenza hanno infatti mandato a monte il progetto dei ladri, consentendo il fermo di uno di loro ed il recupero della refurtiva per un valore di alcune migliaia di euro.

L’allarme, collegato con la centrale operativa dell’istituto di vigilanza, è scattato poco prima dell’una di questa notte e immediatamente è stata inviata sul posto una pattuglia. Al suo arrivo, l’agente ha sorpreso un furgone con targa straniera che stava uscendo dal cancello carraio della ditta, posto in una via secondaria.

Alla vista del metronotte, il conducente, vestito completamente di nero per non essere notato nell’oscurità, è sceso dal mezzo e ha tentato la fuga verso il muro di recinzione dell’area di pertinenza del magazzino; prontamente, il vigilante, sceso dalla propria vettura di servizio, si è letteralmente lanciato all’inseguimento del fuggitivo, riuscendo rapidamente a raggiungerlo.

Il ladro, sentitosi braccato, si è girato di scatto sferrando calci e pugni alla guardia giurata che, nonostante alcune ferite riportate nella colluttazione, è riuscita a bloccare il malvivente per consegnarlo agli agenti di polizia al loro arrivo.

Da ulteriori indagini è emerso che altre due persone erano coinvolte nel tentativo di furto e che, con ogni probabilità, sono riuscite a fuggire scavalcando il muro di cinta della ditta.

Controllando il furgone sequestrato dalla polizia, è emerso che il cassone era carico di elettrodomestici per alcune migliaia di euro. Il mezzo, con la merce recuperata, è stato preso in carico dal 113 per gli accertamenti del caso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.