PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Videosorveglianza, a Piacenza in arrivo 40 nuove telecamere

Il Comune di Piacenza è tra i vincitori del bando per il potenziamento dei sistemi di videosorveglianza indetto dal Ministero dell’Interno nel gennaio di quest’anno.

Grazie al progetto presentato nel giugno scorso, a seguito della sottoscrizione da parte del Comune e della Prefettura del “Patto per l’Attuazione della Sicurezza urbana”, Piacenza ha ottenuto un co-finanziamento di 200mila euro (pari al 50% del costo totale) per l’acquisto di 40 nuove telecamere, di cui 29 di contesto (che verranno collocate, in posizioni già condivise con la Questura, dal centro storico fino alle frazioni) e 11 di lettura targhe, che – spiega il Comune – copriranno tutti gli ingressi della città potenziando un presidio che sinora poteva contare solo su due telecamere collocate ai caselli di Piacenza Sud e Piacenza Ovest.

Questa nuova dotazione di “occhi tecnologici” consentirà di ottimizzare l’intera rete provinciale della videosorveglianza, mettendo in collegamento tutti i Comuni del territorio dotati di questo sistema.

Grande soddisfazione alla notizia da parte del sindaco Patrizia Barbieri e dell’assessore alla Sicurezza urbana, Luca Zandonella: l’Amministrazione comunale sottolinea che “questo importante risultato è il frutto del lavoro di squadra coordinato dal prefetto Maurizio Falco, che ha svolto un prezioso ruolo di raccordo tra le Forze dell’Ordine e il Comune di Piacenza, nell’ambito dell’impegno congiunto a tutela della sicurezza”.

Il ringraziamento del sindaco e dell’assessore Zandonella si estende “agli uffici comunali di Polizia Locale, Lavori Pubblici e Sistemi Informativi che hanno seguito il progetto dal punto di vista operativo”.

“A seguito del finanziamento ottenuto – precisano da Palazzo Mercanti -, già nel 2019 sarà possibile approntare il nuovo sistema di telecamere, collegate con le sale controllo delle Forze dell’Ordine per segnalare in tempo reale i passaggi delle targhe segnalate come sospette e le situazioni critiche di ordine pubblico che meritano un tempestivo intervento”.

“La diffusione capillare dei sistemi di videosorveglianza rappresenta uno dei più efficaci deterrenti alla criminalità ed è tra gli obiettivi che l’Amministrazione ha ritenuto prioritari sin dall’inizio del mandato, a garanzia della sicurezza come diritto di tutti i cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.