PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vigolzone: al via le seconda edizione del bilancio partecipativo

Lunedì 12 novembre al centro civico di Vigolzone (Piacenza) e giovedì 15 novembre nel salone parrocchiale di Carmiano si svolgeranno gli incontri di presentazione della seconda edizione del Bilancio Partecipativo, il processo promosso dal Comune di Vigolzone per coinvolgere i cittadini nella scelta su come destinare una parte delle risorse del bilancio comunale.

Attraverso questo percorso i vigolzonesi – singoli cittadini, comitati, associazioni – avranno la possibilità di candidare dei progetti da realizzare sul territorio e di votare quelli preferiti. A votazioni concluse, le proposte che avranno ottenuto il maggior numero di preferenze saranno realizzate con i 15.000 euro che saranno stanziati nel bilancio 2019.

Le modalità di svolgimento sono molto simili a quelle della passata edizione, con alcune piccole novità, come ad esempio l’introduzione del “Bonus Frazione”, che premierà le proposte aventi per oggetto interventi da realizzare nelle frazioni.

C’è tempo fino al 31 dicembre per candidare una o più idee, che possono riguardare ad esempio la riqualificazione di spazi pubblici o a uso pubblico, l’acquisto di attrezzature e arredi, piccoli interventi di manutenzione straordinaria ecc.

I progetti possono essere presentati online attraverso il sito www.vigolzonepartecipa.org oppure compilando l’apposito modulo che è disponibile in municipio e in biblioteca.

Dei tre progetti che hanno vinto la passate edizione, due sono già conclusi. Si tratta del progetto “Natural-mente, i bambini incontrano la natura”, presentato dalla Scuola d’infanzia Orfani di guerra e che ha portato alla creazione di un percorso di ricerca scientifica per i bambini che frequentano la materna di Vigolzone.

Anche il progetto di Davide Fiorani riguardante la creazione di un’aula multimediale all’interno del plesso scolastico, a disposizione di studenti e docenti ma utilizzabile anche per ospitare corsi di alfabetizzazione informatica per adulti e anziani, è ormai chiuso. Nello spazio individuato sono state allestite 14 postazioni di lavoro più una per il docente.

È invece ancora in fase di realizzazione “Vista sul parco”, il progetto presentato dal Circolo ANSPI Rifugio Alpino e risultato il più votato della prima edizione. Per realizzare il sistema di videosorveglianza previsto saranno installate sei telecamere che permetteranno di monitorare la zona circostante il chiosco della Pellegrina, il parcheggio e il parco giochi.

A servizio dell’area sarà inoltre attivata la connessione wifi. Alcuni problemi di natura tecnica – fa sapere il Comune – hanno rallentato i lavori, che dovrebbero comunque concludersi entro poche settimane.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.