“Attila” parla piacentino. Tra i curatori della suggestiva scenografia l’architetto Giammaria Farina

“Attila” di Giuseppe Verdi, opera scelta per inaugurare la stagione lirica alla Scala di Milano, parla piacentino.

La scenografia è stata affidata allo studio Giò Forma, vede tra i propri collaboratori il giovane architetto di Castelsangiovanni, Giammaria Farina.

Intervistato da Giovanna Pavesi, giornalista de Il Giornale, Giammaria Farina parla della responsabilità di curare l’allestimento proprio di un’opera di Giuseppe Verdi, nostro concittadino.

“E’ un onore portare in scena una parte di Piacenza, e riportarla alla Scala” dice.

Ecco l’intervista integrale

“Attila” vede la direzione di Riccardo Chailly e al regia di Davide Livermore. Resterà in cartellone alla Scala fino all’8 gennaio.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.