PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grande vittoria Gas Sales a Bergamo, sconfitta la prima della classe (1-3)

Più informazioni su

Una grande Gas Sales espugna il campo di Bergamo 3-1, infligge ai lombardi la prima sconfitta in campionato e con i tre punti conquistati si garantisce la certezza di chiudere al secondo posto l’andata, avvicinandosi in classifica all’Olimpia che resta al comando del Girone Blu.

Un successo che la squadra di Massimo Botti festeggia di fronte a un nutrito gruppo di Lupi Biancorossi e fra gli applausi di uno sportivissimo Pala Agnelli gremito, che si è divertito a seguire una gara combattuta e ricca di emozioni.

Non ci sono novità in casa Gas Sales, con Botti che al fischio d’inizio manda in campo la formazione delle ultime settimane: Paris in palleggio, Fei opposto, Tondo e Copelli (sostituito da Beltrami al servizio nel cambio fra under) al centro, Yudin e Mercorio di banda con Fanuli libero.

Gli ospiti partono benissimo al servizio, fondamentale che si rivelerà decisivo per la prima frazione: gli ace di Tondo, Beltrami, Paris e la tripla battuta vincente consecutiva di Fei portano la Gas Sales avanti 17-9. Bergamo è in difficoltà e sbaglia l’attacco successivo al time out chiesto per cercare di fermare la serie dell’opposto biancorosso.

La differenza di punteggio è troppo elevata e il tentativo di Bergamo di recuperare non riesce, così l’errore al servizio di Tiozzo regala il 25-17 ai biancorossi.

Come prevedibile la seconda frazione è molto più equilibrata, d’altronde si affrontano la prima e la seconda forza del campionato. Bergamo resta avanti sfruttando l’errore di Tondo al servizio per il 6-4, ma una difesa incredibile di Fanuli cade direttamente nel campo avversario per il 7-7.

Un muro su Mercorio riporta avanti l’Olimpia 14-12. A questo punto diventa decisivo il muro degli ospiti: Fei e Copelli consegnano il 17-15 a Piacenza; Bergamo non è al comando della graduatoria per caso e infatti a quota 20 il parziale non ha ancora trovato un padrone.

Ma gli attacchi di Yudin e Mercorio, sommati ai servizi di Tondo, lanciano Piacenza avanti 2-0 anche grazie agli errori in battuta dei padroni di casa.

Nel terzo set è l’Olimpia a correre mentre la Gas Sales rallenta in modo visibile. Il muro su Yudin vale il primo break: 5-2, poi i padroni di casa allungano ulteriormente e volano 13-8, con i biancorossi chiamati a fare i conti con una battuta che adesso fatica a entrare. Per i padroni di casa è tutto facile, allungano 17-9 quindi trovano grandi risposte dal muro fino al definitivo 25-12.

La partita si accende e si capisce quando Piacenza si lamenta per un tocco a muro che il direttore di gara non ritiene tale nemmeno guardando il video check consegnando l’8-6 ai padroni di casa. Ma subito dopo arrivano due errori consecutivi dei lombardi che, sommati all’attacco spedito fuori, vale il sorpasso della Gas Sales 11-10.

L’Olimpia non alza bandiera bianca e torna a condurre 13-12, prima che i biancorossi guadagnino un doppio vantaggio grazie all’errore di Romanò per il 16-14. Il +3 è un muro di Tondo: 19-16.

La Gas Sales resta avanti sfruttando anche qualche errore dei padroni di casa dai nove metri e chiude con un attacco di Yudin che vale tre punti meritatissimi.

OLIMPIA BERGAMO-GAS SALES PIACENZA 1-3
(17-25, 22-25, 25-12, 22-25)

OLIMPIA BERGAMO: Garnica 3, Tiozzo 9, Cargioli 9, Romanò 12, Shavrak 10, Erati 8, Franzoni (L), Sette 0, Innocenti (L), Gritti 0. N.E. Marzorati, Cogliati, Cioffi. All. Spanakis

GAS SALES PIACENZA: Paris 1, Mercorio 9, Copelli 8, Fei 15, Yudin 14, Tondo 9, Cereda (L), Beltrami 1, Fanuli (L), Ingrosso 0. N.E. Ceccato, Canella, Klobucar, De Biasi. All. Botti

ARBITRI: Pozzi, Cecconato
NOTE – durata set: 22′, 26′, 20′, 33′; tot: 101′.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.