PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bonisoli visita “Annibale” e il Farnese: “Lavorate sulla vostra identità” fotogallery

Un visitatore speciale, domenica 23 dicembre, per la mostra di Annibale a Piacenza.

Il ministro per i beni e le attività culturali Alberto Bonisoli ha fatto tappa a Palazzo Farnese, insieme al sindaco Patrizia Barbieri e alla direttrice dei musei Antonella Gigli.

Bonisoli si è intrattenuto per oltre un’ora e mezza, elogiando l’esposizione ‘ricca e semplice’, ha sottolineato.

Il sindaco Barbieri lo ha ringraziato per gli elogi e la disponibilità a collaborare per progetti futuri.

A cronisti il ministro ha concesso alcune riflessioni:

“Noi dobbiamo essere il più inclusivi possibile nei confronti della cultura, nel momento in cui qualcuno si incuriosisce e vuole poter accedere all’offerta culturale.

E’ quello che ho trovato in questa mostra, una efficace apertura usando linguaggi e forme di comunicazione diverse, dal reperto, allo scritto, al video e al film. Utilizzando una serie di strumenti a disposizione per raccontare una storia in un modo comprensibile”.

Sulla nostra città ha detto:

“Piacenza la conosco meno di quanto vorrei perchè essendo cresciuto a Cremona, i cremonesi non vanno a Piacenza. Così come del resto i piacentini non vanno a Cremona.

E’ una di quelle realtà che attraverso l’approfondimento e un lavoro forte sulla propria identità e il patrimonio culturale, può alzare un po’ l’asticella e darsi importanti obiettivi di sviluppo, non solo culturale e sociale, ma anche economico”.

“Le risorse dello Stato – ha sottolineato – vanno spese con i progetti giusti e con gli obiettivi giusti, questo è il nostro dovere del Ministero della Cultura e di Governo.

Parma sarà capitale della Cultura 2020, è una formula che stimola la competizione fra città, una vince e ci sta. So già che ci sono legami e progetti insieme a Piacenza e questa è una cosa estremamente positiva”.

Infine una riflessione sulla tutela artistica:

“Dobbiamo essere anche abbastanza conservativi nel difendere il paesaggio e i monumenti, perchè preservare il microclima e la diversità significa preservare le condizioni nelle quali possa crescere la creatività e l’originalità”.

Presenti durante la visita anche Patrizia Calza e l’assessore comunale alla Cultura Jonathan Papamarenghi, oltre a numerosi rappresentanti della Fondazione di Piacenza e Vigevano, insieme al curatore della mostra Giovanni Brizzi.

La mostra su Annibale, che ha ottenuto il patrocinio del Mibac, è dedicata al condottiero cartaginese per ricordare l’anniversario della battaglia presso il fiume Trebbia, luogo piacentino dove sconfisse l’esercito romano nel 218 a.C.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.