PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caos Pro Piacenza, il dg Londrosi: “Ancora niente stipendi, esposto in Procura”

Più informazioni su

Sempre più a tinte fosche le vicende societarie che riguardano il Pro Piacenza. Nella mattinata di martedì è arrivata la durissima presa di posizione del direttore generale Massimo Londrosi, che denuncia il mancato pagamento degli stipendi di settembre e ottobre annunciando di aver presentato un esposto in Procura.

“Nella giornata di ieri (lunedì, ndr), – scrive Londrosi in una nota stampa arrivata in redazione – nonostante le numerose rassicurazioni in merito più volte rivolte ai calciatori ed ai tesserati nonché ai dipendenti e collaboratori della società e persino ai propri legali di fiducia, il presidente Maurizio Pannella ha volontariamente omesso, con motivazioni inaccettabili, di pagare gli stipendi e i contributi di Settembre ed Ottobre”.

“Questa mattina – prosegue – ho pertanto depositato presso la Procura della Repubblica di Piacenza un dettagliato esposto sulla gestione economico-finanziaria del Pro Piacenza affinché sia valutata dal pubblico ministero competente la condotta dell’amministratore sotto il profilo penale e siano in generale vagliate eventuali ipotesi di reato in relazione ai fatti oggetto dell’esposto”.

Ricordiamo che nei giorni scorsi era arrivato il deferimento al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare per presidente e società a causa del ritardo sul pagamento degli stipendi di luglio e agosto che a breve dovrebbe portare ad una penalizzazione di 4 punti in classifica per la squadra rossonera.

Penalità alla quale ora potrebbero aggiungersi ulteriori 4 punti (più 2 per la recidiva) per il nuovo mancato pagamento denunciato da Londrosi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.