PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le Rubriche di PiacenzaSera.it - UniCatt

“Coltivare le life skills è la strada per una crescita “felice”” foto

Esiste una la ricetta della “felicità” per chi è nato nel terzo millennio? E come possono, gli educatori, mescolare gli ingredienti nel modo giusto per favorire questo processo?

Alberto Pellai è partito da qui per illustrare l’importanza di integrare, nell’educazione, le dimensioni del sapere e del saper fare, per poter dare un senso appagante alla dimensione del saper essere, l’unica in cui il bambino prima e l’adolescente poi, ritrova il senso di sé e del proprio percorso di crescita.

E matura l’insostituibile capacità di costruire un rapporto sano e soddisfacente con se stesso e con chi gli vive a fianco.

La strada per una crescita “felice” passa dalla coltivazione delle life skills, al centro dell’intervento di Pellai -medico, scrittore e psicoterapeuta dell’età evolutiva, autore di bestseller per i genitori, educatori e ragazzi, tutti sul tema del crescere – ospite in Cattolica per Let’s book, il ciclo di “dialoghi con l’autore” promosso dall’Ufficio Comunicazione di Piacenza nell’ambito dei 20 anni della Facoltà di Scienze della Formazione.

“La Lsbe (Life Skills Based Education), proposta dall’Organizzazione Mondiale della Salute, rappresenta un modello educativo orientato all’insegnamento di precise competenze per la vita, che offrano a bambini e ragazzi l’acquisizione di un sapere, saper fare e saper essere in grado di allenarli all’empatia, alla comunicazione efficace, all’ascolto, alla gestione dello stress, all’autoregolazione emotiva, proteggendoli dal rischio comportamentale e dai fenomeni di emergenza educativa oggi così diffusi in età evolutiva” ha spiegato Pellai.

Sostenere una buona autostima in famiglia e a scuola, i luoghi “relazionali ed educativi” in cui ciascuno fonda l’idea che ciascuno ha di sé: scuola e famiglia sono palestre dove scoprire e tenere insieme i propri punti di forza e limiti, dove costruirsi quel bagaglio che servirà per diventare adulti (il più possibile) felici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.