PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dedicato alla beata Leonella Sgorbati l’Annuario diocesano 2019

È dedicato alla beata suor Leonella Sgorbati l’Annuario 2019 della diocesi di Piacenza-Bobbio.

La pubblicazione, che esce come supplemento del settimanale “Il Nuovo Giornale”, è stata presentata il 14 dicembre nella Curia vescovile alla presenza del vescovo mons. Gianni Ambrosio.

L’Annuario – ha precisato il cancelliere vescovile don Mario Poggi – offre una fotografia della nostra Chiesa con l’indicazione delle persone e delle strutture, ai diversi livelli e nei molteplici ambiti, che caratterizzano la comunità cristiana piacentino-bobbiese.

Fra le novità, la presenza di tre eremiti: due sacerdoti e una suora. I sacerdoti diocesani – ha proseguito don Poggi – sono 205, dei quali 8 residenti all’estero e 10 in altre diocesi in Italia. In diocesi sono impegnati nel lavoro pastorale dieci sacerdoti non diocesani e dodici sacerdoti religiosi. Le parrocchie sono in tutto 418, delle quali 118 hanno un parroco residente, 279 sono guidate da un amministratore parrocchiale e 21 sono vacanti. Gli Istituti religiosi sono 25 (7 maschili e 18 femminili).

Il Vescovo nel suo intervento ha sottolineato l’importanza di valorizzare sempre di più la figura di suor Leonella, autentica testimone della fede nei nostri tempi.

“Nella Chiesa di oggi – ha detto – vanno valorizzati la cooperazione tra le Chiese, con accordi precisi, per la presenza di sacerdoti non italiani in diocesi e i diaconi permanenti anche con un impegno pastorale nelle parrocchie”.

“L’attenzione alle altre nazioni è importante: sta infatti cambiando – ha aggiunto . la geografia del cristianesimo; nel 2050 un cristiano su 4 sarà dell’Africa subsahariana”.

La Banca di Piacenza da anni sostiene la realizzazione dell’Annuario diocesano. Alla presentazione sono intervenuti l’avvocato Franco Marenghi, consigliere di amministrazione dell’Istituto di credito di via Mazzini, e il condirettore generale Pietro Coppelli. Hanno sottolineato in particolare la grande attenzione della Banca per il territorio piacentino.

Non è mancato un auspicio: la chiesa di Santa Maria del Monte in val Tidone, che ha visto diversi interventi di restauro ad opera della Banca di Piacenza, sarebbe un luogo idoneo per accogliere un eremita. Nei mesi scorsi sono stati benedetti i nuovi locali adibiti all’accoglienza, sistemati grazie all’Istituto di credito e al Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, di cui mons. Ambrosio è Priore per l’Emilia Romagna.

Alla presentazione è intervenuta anche la giornalista Barbara Sartori che nell’Annuario ha curato uno studio sulla beata suor Leonella attraverso i suoi due Diari, il primo iniziato nel novembre 1972 in occasione dei voti perpetui come religiosa e proseguito fino al 2005, e il secondo dedicato alla sua permanenza in Kenya e Somalia fino alla sua morte il 17 settembre 2006.

L’ultima annotazione scritta da suor Leonella risale a cinque giorni prima, il 12 settembre, ed esprime il grande desiderio della sua vita: essere completamente di Cristo.

“Suor Leonella – ha puntualizzato Sartori – non era una filantropa, ma voleva testimoniare in modo concreto agli altri l’amore di Cristo: «Ecco il mio corpo, ecco il mio sangue per la Somalia», scrive parafrasando le parole di Gesù nell’Ultima Cena”.

A suor Leonella è dedicata la copertina dell’Annuario che riproduce il dipinto di Leonardo Girardi, esposto in Cattedrale durante la beatificazione del maggio 2018 e oggi conservato nella basilica cittadina di san Savino.

Il prof. Fausto Fiorentini ha dedicato invece uno studio al magistero del vescovo Giovanni Maria Pellizzari in occasione della fine della prima guerra mondiale, esattamente cento anni fa.

“Questi studi – ha detto -, condotti anche in collaborazione con l’Istituto per la storia del Risorgimento, hanno messo in evidenza la grande attenzione della Chiesa piacentina per ciò che accadeva in quegli anni, una sanguinosa guerra che ha mietuto centinaia di migliaia di morti tra gli italiani. Mons. Pellizzari, a differenza di molti storici concentrati sulle valutazioni di militari e politici di allora, si dimostra attento nei suoi scritti alle popolazioni del Veneto, duramente colpite dal conflitto, e si attiva per inviare loro aiuti da parte dei piacentini”.

L’Annuario 2019, che vede il sostegno di diverse aziende e realtà del territorio, è in vendita alla Libreria Berti di via Legnano 1 e nella sede de Il Nuovo Giornale in via Vescovado 5 a Piacenza. Il costo complessivo è di euro 7,00 (5,70 + 1,30 prezzo de Il Nuovo Giornale – non è vendibile separatamente). 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.