PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie D, il Fiorenzuola cerca punti contro la Pergolettese (sabato, ore 14.30)

Più informazioni su

Gara interna per il Fiorenzuola che sabato (ore 14.30) ospita al Comunale la Pergolettese, seconda forza del campionato di Serie D.

Quest’anno i rossoneri fanno divertire, ma qualche volta si sbucciano le ginocchia come su un’altalena: l’ultimo episodio nel match con il Lentigione, perso 1-0 a causa di un gol a freddo e una prestazione inferiore a quelle precedenti, oltre all’espulsione che ha visto i rossoneri giocare con un uomo in meno per buona parte del secondo tempo.

A seguito delle decisioni del Giudice Sportivo, non potrà essere della gara capitan Ettore Guglieri, squalificato per un turno a causa della doppia ammonizione, molto contestata, in quel di Lentigione. Un turno di squalifica è stato rimediato anche da mister Lucio Brando, allontanato nel finale della gara in terra reggiana.

“Il pareggio forse era il risultato più giusto a Lentigione – le parole del team manager Luca Baldrighi -, ma per come la vedo la sconfitta ci deve essere di insegnamento perchè con la squadra di Salmi non abbiamo fatto bene. Siamo stati ingenui e non siamo stati in grado di recuperare la gara”.

“La squalifica del mister è ovvia applicazione del regolamento da parte del Giudice Sportivo e non la commento, ma mi ha stupito l’espulsione di domenica scorsa. Il tecnico non ha mancato di rispetto a nessuno, ero presente e posso testimoniare. Ha semplicemente allargato le braccia un paio di volte, mi è sembrata un’espulsione veramente poco comprensibile”.

“Dobbiamo comunque far tesoro della sconfitta di domenica scorsa – prosegue Baldrighi -, adesso abbiamo una sfida difficilissima con una squadra forte come la Pergolettese, la più in forma del momento. Dobbiamo mettere in campo fame e determinazione, dimostrando ai gialloblu che al Velodromo Pavesi non sarà una passeggiata.”

La Pergolettese è squadra davvero completa, indicata come una delle favorite alla promozione alle spalle del solo Modena da tutti gli addetti ai lavori del Fiorenzuola già da inizio anno, quando in amichevole si riuscì a capire la forza della squadra costruita dal Ds Fogliazza (piacentino doc).

I lombardi si presentano al Velodromo Pavesi forti del 2° posto in campionato, con 7 vittorie, 5 pareggi ed una sola, roboante, sconfitta al Mapei Stadium per 5-0 con il Reggio Audace. Nonostante una classifica importante, nelle fila della squadra cremasca c’è già stato un avvicendamento in panchina, con Del Prato sostituito in corsa da Mister Contini, giovane tecnico classe 1980 ed ex giocatore professionista con le maglie, tra le altre, di Parma, Napoli e Real Saragozza.

Il tandem offensivo è di assoluto spessore, con Franchi (ex Piacenza e Pro Piacenza) e Gullit che insieme hanno all’attivo la bellezza di 10 reti.
 A loro, si combina una squadra con grande esperienza, capeggiata da Cazzamalli (anche lui ex nelle fila biancorosse piacentine), Muchetti, Manzoni e Schiavetti, insieme a giovani estremamente interessanti, tra cui Morello, ala classe 1999 che anche nell’ultima sfida, vinta 2-1 con il Pavia, ha sbloccato il risultato.

La Pergolettese nel corso della propria storia ha cambiato denominazione più volte, ma la sfida tra il Fiorenzuola ed i gialloblu è di quelle d’altri tempi. Ad inizio anni ’90 è ancora vivo nei meno giovani lo scontro che vide i rossoneri rifilare un importante 5-1 ai cremaschi in Serie C2, con le reti, tra gli altri, di Pompini e di Roda.

Nel corso degli anni le sfide sono state diverse, con l’ultima che risale al 2015/2016. Allora il Fiorenzuola, invischiato nella lotta per non retrocedere dalla Serie D in Eccellenza, strappò al 90′ un importantissimo pareggio con un rigore di Girometta che valse l’1-1 finale.

In casa fiorenzuolana si registra il rientro in gruppo a pieno regime da parte di Citterio, con mister Brando che sta provando con la sua canonica cultura del (duro) lavoro a far voltare pagina e a rendere quello di Lentigione un incidente di percorso in un periodo davvero importante per i rossoneri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.