Nuovo invaso in Val Nure, ai sindaci saranno presentate tre soluzioni possibili

Nuovo invaso idrico in Val Nure, il gruppo di lavoro costituito dal Consorzio di Bonifica di Piacenza e da Iren ha terminato il suo lavoro di studio e presenterà in un incontro il 17 dicembre prossimo agli amministratori della valle tre soluzioni alternative individuate.

Lo ha annunciato, in occasione della presentazione dei risultati dell’annata agraria, il presidente del Consorzio di Bonifica Fausto Zermani.

Zermani ha ricordato come la Val Nure abbia vissuto le difficoltà maggiori di approvvigionamento idrico nei mesi della grande siccità del 2017 e pertanto è stata oggetto in via prioritaria di studio.

“Ai sindaci della valle presenteremo in incontro nella sede del Consorzio – ha specificato Zermani – tre soluzioni strutturali che saranno oggetto di discussione”. Le stesse indagini saranno svolte da Iren e Consorzio di Bonifica anche in altre vallate del piacentino.

Zermani ha inoltre sottolineato come negli ultimi quattro anni il Consorzio di Bonifica abbia affrontato una riorganizzazione importante con il potenziamento del settore progettazione.

“Questo ha permesso – ha affermato – di intercettare una dote importante di finanziamenti sul nostro territorio, per i quali dobbiamo ringraziare sia il precedente governo che quello attuale. Possiamo dire che abbiamo fatto squadra e nonostante il cambio dell’esecutivo le risorse stanziate sono state confermate”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.