PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Vittorino diventa green con nuovi impianti energetici a impatto ridotto

In occasione del suo 135° anniversario di fondazione, la Società Canottieri Vittorino da Feltre di Piacenza si regala un presente e un futuro all’insegna del rispetto ambientale.

Il Consiglio direttivo del sodalizio biancorosso, presieduto da Roberto Pizzamiglio, ha infatti recentemente deliberato un importante intervento manutentivo che prevede la completa riqualificazione degli impianti tecnologici attraverso l’installazione di un nuovo cogeneratore, di due nuove pompe di calore e di due nuove caldaie per la produzione di energia elettrica, calorifica e per il riscaldamento dell’acqua.

“Abbiamo deciso di intervenire su impianti datati – precisa il Presidente Pizzamiglio – che non solo non garantivano più una resa ottimale, ma che richiedevano anche eccessivi costi di manutenzione. Il progetto che abbiamo sposato, e che abbiamo già sottoposto all’Assemblea, sarà realizzato dalla Energon, azienda leader nel settore a livello nazionale, e ci consentirà un risparmio economico annuo tra il 10 e il 15% garantendoci anche valori di emissioni in atmosfera nel rispetto dell’ambiente.

Siamo davvero orgogliosi di questo progetto che farà diventare “green” la Vittorino da Feltre e ci permetterà di risparmiare ogni anno 47,2 tonnellate equivalenti di petrolio, di ridurre le emissioni in atmosfera di anidride carbonica di ben 161 tonnellate all’anno ma anche di ridurre del 10% il consumo di gas”.

Un intervento di riqualificazione energetica che, date le dimensioni e la complessità della struttura di via Del Pontiere, verrà eseguito a stralci per terminare nei prossimi mesi.

“In effetti si tratta di un progetto lungo e complesso – aggiunge Pizzamiglio – iniziato a fine novembre e che terminerà in primavera. I lavori sono stati programmati e calendarizzati in modo da non creare disagio ai nostri soci, dato che eventuali interruzioni di erogazione del calore avverranno soltanto in orari in cui la Società è chiusa.

Ulteriore valore aggiunto di questo intervento, che recupera ed utilizza l’acqua calda, è rappresentato dal sistema di riscaldamento dell’acqua della piscina esterna da 50 metri che, dal prossimo anno, potrà quindi essere utilizzata dai nostro soci con almeno 15-20 giorni di anticipo rispetto alle altre stagioni estive. Un intervento importante, quindi, per far diventare la Vittorino sempre più tecnologica e green”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.