PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mercatini di Natale, altra fumata nera: no del Comune alla coabitazione di tutti gli ambulanti in piazza

Più informazioni su

Prosegue, dopo le polemiche degli ultimi giorni, la querelle sui Mercatini di Natale di Piacenza.

Una situazione che resta in stallo: il Comune ha infatti bocciato la proposta, avanzata dall’avvocato Umberto Fantigrossi in rappresentanza del gruppo di storici ambulanti del mercatino che contestano la nuova collocazione dei loro banchi (sul Pubblico Passeggio), di coabitazione di tutti gli ambulanti in piazza Cavalli.

“Questo – spiega Palazzo Mercanti – “per motivi di sicurezza, ordine pubblico, decoro e organizzazione di piazza Cavalli: la proposta prevede infatti la contemporanea presenza delle manifestazioni già avviate con successo e delle casette espositive e di gioco per bambini, con tutti i posteggi dell’abrogata Fiera di Natale”.

“E’ evidente – sostiene l’Amministrazione – che tale soluzione non consentirebbe nemmeno il regolare flusso delle persone, particolarmente intenso nei giorni di Natale, pregiudicando i minimi requisiti di sicurezza che devono essere garantiti e che sono, per la vigente amministrazione, interessi primari che non possono essere disattesi a fronte di istanze e interessi di terzi”.

A questo proposito, la nota dell’Amministrazione comunale prosegue sostenendo che “la sicurezza delle famiglie deve essere oggetto di cautela e di prevenzione che verrebbero meno in caso di affollamento eccessivo. In ogni caso si conferma la disponibilità del Comune allo spazio sul Pubblico Passeggio, già individuato e proposto con nota via pec del 29 novembre scorso, area normalmente destinata alle fiere della città quali la Festa del Patrono (Sant’Antonino) e il Mercato Europeo e che, peraltro, in questo periodo, già ospita la pista di pattinaggio sul ghiaccio, con aree di somministrazione adiacenti”.

In alternativa, l’Amministrazione comunale propone “con il massimo spirito collaborativo e conciliativo, già più volte manifestato dagli uffici e dagli organi di governo di questa città” le alternative dei portici di Palazzo Gotico e l’adiacente Piazzetta Pescheria e di Piazza Plebiscito.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.